Newsletter della Giunta comunale Novembre 2020

Mensile del Comune di Massa
Registrazione Tribunale di Massa
Num. R.G. 111/2017; Num. Reg. Stampa 1
Direttore Responsabile: Daniela Lori


 CRONACHE

Massa entra con la Toscana in "zona rossa" per il rischio contagio da Covid-19. Le nuove misure a tutela della salute pubblica:
- Chiusura al pubblico degli uffici comunali  fino al  3 dicembre a  garanzia della salute collettiva e per evitare - o comunque ridurre - il rischio del contagio.
Lo ha disposto il sindaco Francesco Persiani  con decreto n.279 . Restano aperti con accesso contingentato in orario 9-12 e solo dall'ingresso secondario di palazzo civico che dispone di apposito citofono: l'ufficio di stato civile, lo sportello anagrafico e quello dei servizi cimiteriali. L'accesso allo sportello anagrafico viene consentito esclusivamente previo appuntamento
Agli altri uffici si può ccedere solo per pratiche urgenti ed indifferibili, previo appuntamento e secondo le modalità previste dalle misure anti contagio.
Sempre con il decreto 279 il sindaco rimanda agli organi amministrativi e gestionali di Master srl (la società di riscossione tributi) le decisioni da prendere per la chiusura degli uffici di competenza.
Il decreto sindacale  è la diretta conseguenza dell'applicazione a Massa dell'ordinanza del Ministro della Salute del 13 novembre con la quale è stato disposto che, sul territorio della Regione Toscana, a far data dal 15 novembre 2020, si applicano le disposizioni contenute nell'articolo 3 del decreto del Presidente del Consiglio dei ministri, datato 3 novembre. Si tratta del decreto, per esemplificare, che dispone le zone rosse.
 - Biblioteca chiusa, prestito "da asporto" e letture on line: con  l'entrata in vigore del nuovo DPCM per il contenimento della diffusione del COVID anche la Biblioteca civica "S. Giampaoli" resta chiusa al pubblico da giovedì 5 novembre fino al 3 dicembre 2020. Per gli utenti sono comunque stati organizzati una serie di servizi (prestito da asporto e videoletture)  che consentiranno di "non dimenticare" la biblioteca in attesa della riapertura. Grazie ad una postazione mobile allestita  nelle vicinanze dell'atrio, al di fuori dell'edificio, gli utenti potranno ritirare i materiali precedentemente prenotati ed effetture le restituzioni dal lunedì al venerdì con orario 9.00-13.00, martedì e giovedì anche pomeriggio 14.00-17.00 su appuntamento.
Le prenotazioni si possono fare a autonomamente attraverso la propria Area Lettori del Catalogo della Biblioteca, oppure via mail scrivendo a:  biblioteca.civica@comune.massa.ms.it o, ancora,  rivolgendosi al servizio di assistenza telefonica chiamando il numero 0585/490486 dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 13.00 e il martedì e il giovedì dalle 15.00 alle 17.00.
In questa fase il prestito interbibliotecario e il prestito di sistema continuano ad essere attivi. Le scadenze per le restituzioni sono state prorogate in automatico fino al 15 dicembre 2020.
 - Mercati settimanali sospesi. Autorizzati solo i banchi alimentari :l’Amministrazione comunale ha altresì disposto la chiusura dei mercati settimanali indipendentemente dalla tipologia di attività svolta, fatta eccezione per le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari. La localizzazione dei banchi alimentari resterà invariata sia per il mercato del Martedì sia per quello dei produttori agricoli del Mercoledì. Il mercato di Marina del Venerdì, anche in questo caso limitato ai soli banchi alimentari, si terrà invece  nell'area di parcheggio di via Casola.
 - Spostamenti vietati dalle ore 22 alle 6 del mattino successivo  -"Non si tratta di un coprifuoco  - ha chiarito il Sindaco  - ma di un provvedimento cautelativo per la salute pubblica". In quella fascia oraria gli  spostamenti in città dovranno essere motivati da una ragione importante, significativa e inderogabile.
"Come sindaco  e come cittadino  - ha aggiunto Persiani   - credo che  valga la pena di fare qualche piccolo sacrficio per la tutela del nostro territorio e per la salute di ciascuno di noi. Inoltre in questo modo si evitano sanzioni. Si tratta di una decisione necessaria in questo momento di picco dei contagi e sarà revocata quando migliorerà la situazione . Al momento è necessario adottare misure che ci facciano ridurre il rischio di contagio . Gli assembramenti ed altri atteggiamenti superficiali in questa fase potrebbero costare cari e avere conseguenze drammatiche .Come nella primavera scorsa il mio appello alla cittadinanza è un invito alla collaborazione e al senso di responsabilità di ciascuno per scongiurare momenti più brutti».
 - Mascherine gratis in distribuzione davanti alle farmacie comunali: ritiri scaglionati in base al cognome
Da lunedì  23 novembre è iniziata la distribuzione delle mascherine gratuite di tipo chirurgico messe a disposizione dalla Regione Toscana per i residenti nel Comune. Ne vengono consegnate cinque a persona e saranno consegnate ad un solo rappresentante per famiglia per tutti i componenti  del nucleo familiare al fine di ridurre al minimo gli spostamenti ed evitare code e assembramenti. I punti di distribuzione sono stati individuati nelle aree antistanti le farmacie comunali dove i volontari delle associazioni di protezione civile saranno presenti il mattino dalle 8.30 alle 12.30 e il pomeriggio dalle 15.30 alle 19.30.
Per ritirarle ci si potrà recare presso la farmacia comunale più vicina alla propria abitazione muniti di documento d'identità e codice fiscale (tessera sanitaria) una volta avvisati dal servizio di messaggeria telefonica "Alert System"  sul giorno di distribuzione individuato per le varie zone di residenza. Il ritiro è scaglionato seguendo l'ordine alfanumerico del cognome
 - Buoni spesa e contributi straordinari per il disagio economico aggravato dall'emergenza sanitaria  
Dal 28 novembre è ripartita la campagna Buoni Spesa sostenuta con 440mila euro dal nuovo Fondo ministeriale della Solidarietà Alimentare che permetterà agli aventi diritto di acquistare generi alimentari e beni di prima necessità presso gli esercizi commerciali convenzionati.
I beneficiari sono individuati con le  con le stesse modalità già utilizzate durante il primo confinamento nella primavera scorsa. Le domande potranno essere presentate a partire dal 28 di novembre e fino al 20 dicembre e andranno recapitate al Comune utilizzando in via prioritaria la casella di posta elettronica : buonispesa@comune.massa.ms.it o tramite lo ”Sportello Sociale” . Solo per coloro che non dispongono di posta elettronica le domande potranno essere  presentate in cartaceoa e depositate in un’apposita cassetta posizionata davanti all’URP comunale nei giorni di apertura dell’Ufficio in orario 9-12.
Oltre al sostegno alimentare l’Amministrazione del sindaco Persiani ha deciso di incontrare le esigenze di chi è più in difficoltà incrementando con risorse proprie il budget a disposizione del servizio Sociale per il sostegno al pagamento delle utenze domestiche o dei canoni di locazione.
L'assessora al Sociale Amelia Zanti lo ha spiegato in una nota stampa :“Ogni giorno ci giungono richieste di aiuti straordinari da parte di famiglie che si trovano in seria difficoltà a causa del protrarsi del periodo pandemico. Il servizio Sociale ha purtroppo registrato un incremento delle situazioni di disagio economico e un aumento delle richieste di aiuti per fronteggiare le spese relative alle utenze domestiche o al pagamento delle mensilità dei canoni d’affitto. Si tratta per la maggior parte di situazioni determinate dall’interruzione dell’attività lavorativa ed è per questo che l’Amministrazione ha deciso di incrementare, di ben 75mila euro, il budget annuale destinato a contrastare il disagio socio-economico . Con la variazione di Bilancio del 23 novembre abbiano infatti destinato al Sociale queste ulteriori risorse e le abbiano indirizzate al sostegno delle famiglie che si trovino nel disagio socio economico aggravato dall’emergenza sanitaria in corso. Voglio precisare che si tratta di risorse che andranno a finanziare un contributo straordinario per coloro che  non riescono a pagare i canoni di locazione o le utenze domestiche e che l’erogazione  avverrà secondo le modalità ordinarie seguite dagli uffici dietro presentazione di un’apposita domanda. Ancora una volta l’Amministrazione Persiani risponde con  fatti concreti alle esigenze del territorio dimostrando la volontà di non lasciare indietro nessuno.
Tutte le  informazioni pratiche e i modelli di domanda per accedere ai contribuiti sono reperibili sul sito del Comune


Con  "Restiamo in contatto"  il teatro dal vivo è in streaming
Restiamo in contatto è il titolo della rassegna di teatro digitale per i mesi di novembre e dicembre promossa dal Comune con Fondazione toscana spettacolo onlus per continuare ad offrire il piacere dello spettacolo dal vivo anche in questo momento di pandemia. Cinque gli appuntamenti in programma con proposte di teatro contemporaneo, per famiglie e di musica adatte alla fruizione domestica.
Di fronte alla sospensione delle attività teatrali per gli effetti del Dpcm anti contagio di novembre, l’Amministrazione comunale  e FTS onlus riaffermano con questa proposta l' impegno nella programmazione dell’offerta culturale.
L’intento è di raggiungere gli spettatori attraverso il web per non rinunciare al piacere della musica, del teatro, della lettura e, soprattutto, delle emozioni.
Gli spettacoli del mini calendario sono  realizzati per una fruizione digitale e  vedono tra i protagonisti la compagnia KanterStrasse, I Sacchi di sabbia, Sotterraneo, la pianista Benedetta Iardella.
Il primo appuntamento del programma è stao domenica 15 novembre alle 18  con Ozz  a cura della compagnia KanterStrasse. La rassegna chiude con un doppio appuntamento sabato 4 dicembre alle ore  21 che potrà essere seguito sul canale Youtube del Comune di Massa e sull’emittente televisiva Antenna 3.
L’Associazione Mondi Possibili presenta Convergenze – Quel bacio, cortometraggio ispirato al dipinto Il bacio di Gustav Klimt ambientato nel Lungofrigido di Massa e parte di un progetto di valorizzazione del territorio che mette in relazione l’arte figurativa e gli scorci più significativi del paesaggio locale.
A seguire, a cura di Gamp, il concerto di Benedetta Iardella ambientato nella splendida cornice di Villa della Rinchiostra.
La pianista, classe 1995, eseguirà la Sonata Op. 2 No. 3 (Allegro con brio, Adagio, Scherzo, Allegro, Allegro Assai) di Ludwig Van Beethoven nel 250° anniversario dalla nascita del compositore, nato a Bonn il 16 dicembre del 1770.
Tutti gli appuntamenti sono gratuiti previa prenotazione obbligatoria all’indirizzo: teatrodeiservi@comune.massa.ms.it


"Occhio al Neo": nelle farmacie comunali parte la campagna gratuita di prevenzione del melanoma
"Occhio al neo" , la campagna gratuita di prevenzione del melanoma organizzata dal Comune in collaborazione con Nausicaa spa e sotto la direzione scientifica del dermatologo Giovanni Bagnoni è in programma  dal 16 novembre 2020 fino al 23 gennaio 2021 presso le farmacie comunali di Massa.
Martedì 3 novembre, in videoconferenza stampa da palazzo civico, il sindaco Francesco Persiani, l'assessora Nadia Marnica, il presidente di Nausicaa spa Luca Cimino e il dottor Giovanni Bagnoni direttore dermatologia Asl Toscana Nord Ovest in collegamento con i responsabili delle quattro farmacie comunali di Massa hanno presentato il progetto che punta a sensibilizzare le persone sulla corretta esposizione al sole, ad ampliare la platea dei controlli specialistici anti-melanoma portandola “sottocasa” dei pazienti e ad evitare assembramenti presso le strutture sanitarie.
Il test diagnostico, attraverso dermatoscopi di ultima generazione, sarà infatti effettuato direttamente dal personale delle farmacie previo appuntamento da fissare contattando la struttura comunale preferita.
" Ringrazio Nausicaa, il dottor Bagnoni e i nostri farmacisti per aver reso possibile questo progetto che unisce diversi comuni in un unico contesto. Vogliamo proseguire su questa strada e su questo genere di iniziative che ci vedono uniti come una grande famiglia. Spero che “Occhio al Neo” abbia lo stesso successo di “Occhio alla vista" ha detto il sindaco.
"Le nostre farmacie offrono parecchi servizi ai cittadini: di prenotazione, distribuzione dpc, stampa e consegna referti e analisi. In quest’ottica nasce il progetto “Occhio al neo” in collaborazione con Nausicaa che desidero ringraziare per averci coinvolto anche in questa occasione dopo il successo della campagna di prevenzione delle maculopatie . Questo nuovo progetto è dedicato alla prevenzione dei tumori della pelle e  impreziosito dalla presenza del dottor Bagnoni che ringrazio personalmente. In questo momento sanitario difficile, appare ancor più importante l’impegno delle farmacie comunali che integrano i fondamentali servizi offerti sdalla ASL, impegnata a fronteggiare la pandemia. Un sentito ringraziamento anche ai direttori e dipendenti delle farmacie comunali che in questo periodo complicato assolvono al loro lavoro e si mettono a diposizione anche per questo prezioso progetto" ha aggiunto l'assessore Nadia Marnica.
Luca Cimino, presidente di Nausicaa Spa, ha ricordato che lo  screening gratuito promosso lo scorso anno  da Nausicaa e finalizzato alla diagnosi precoce delle malattie della vista associate al diabete e all'iperglicemia occasionale che ha valutato ben 409 casi di cui 34 segnalati per approfondimenti. Dati che confermano quanto “Occhio alla Vista” sia stata efficace . “Occhio al Neo” è un’altra campagna di qualità sia per le professionalità che coinvolge sia perché permette di effettuare un controllo specialistico nella farmacia sotto casa. " Anche alla luce di questo periodo  - ha detto Cimino - colgo l'occasione per  ringraziare i farmascisti che hanno aderito seguendo specifici corsi di formazione e  arricchendo così il loro curriculum"
Nei dettagli del progetto è entrato il dottor Giovanni Bagnoni direttore della dermatologia di Livorno e Massa-Carrara, responsabile della Melanoma Skin Cancer Unit: "Ogni anno nella nostra zona vengono diagnosticati 800 melanomi e 6000 tumori epiteliali, che qui hanno una diffusione superiore di 3 volte rispetto alla media nazionale. L’arma migliore per combattere i tumori della pelle è, in primis, quella della prevenzione e quindi una corretta esposizione al sole soprattutto nei mesi estivi. In seconda battuta, in caso di criticità, diventa fondamentale la diagnosi precoce – ha precisato Bagnoni – perché questa permette di aumentare in modo esponenziale le possibilità di successo e di limitare al minimo l’invasività di eventuali interventi"
“Occhio al Neo” nasce dunque per ampliare la platea dei controlli, agevolando i pazienti senza aggravare le strutture sanitarie. Attraverso questo progetto  sarà possibile effettuare un controllo specialistico nella farmacia “sotto casa” in modo veloce e gratuito. I cittadini potranno prenotare un appuntamento in farmacia, effettuare il “test” e poi aspettare la diagnosi “a domicilio”. Il test consiste in una semplice scansione di pochi secondi della lesione sospetta.  In caso di problemi sarà l'Asl a contattare il paziente per invitarlo a recarsi presso le strutture sanitarie ad effettuare gli approfondimenti del caso. Grazie alla collaborazione con il Cnr inoltre, i dati acquisiti attraverso “Occhio al Neo”, saranno oggetto di ulteriori studi di ricerca e andranno a rappresentare un campione di informazioni preziosissimo per gli specialisti. "Occhio al Neo” è un’ottima occasione di sottoporsi a un controllo per tutte quelle persone che abbiano problematiche puntuali e poco diffuse: un neo nuovo o che cambia forma, una lesione della pelle limitata a una zona precisa del corpo o eventuali criticità circoscritte rilevate dal medico di famiglia.I cittadini potranno effettuare la visita gratuitamente previa prenotazione anche dal sito del Comune


Piano del commercio: aiuti alle imprese in difficoltà con incentivi fino a 6mila euro
Sul  Piano del Commercio elaborato dall’amministrazione del sindaco Francesco Persiani e approvato alla fine di ottobre dal Consiglio comunale l'interesse è crescente. Le associazioni di categoria hanno espresso da subito pareri favorevoli soprattutto per gli incentivi previsti  che arrivano fino a 6.000 euro così, anche in considerazione del periodo di forti limitazioni per le attività commerciali dovute agli effetti delle misure anti contagio da Covid-19 , l'Amministrazione ha pensato di  incrementare le risorse messe a bilancio passando dai 130mila euro inizialmente previsti a 190mila.
Il  sindaco Persiani e l’assessore alle attività produttive, Paolo Balloni, hanno dato la notizia  nel corso di una  conferenza stampa convocata in streaming  mercoledì 11 novembre.
" La volontà dell’Amministrazione -  ha spiegato l’assessore Balloni - è quella di pubblicare il bando entro l'anno per dare aiuto concreto alla categoria che in questo momento è fortemente colpita dall’emergenza Coronavirus e dalle misure restrittive decise dal Governo"
 Sono diverse le possibilità di accedere ai contributi, che vanno in generale da un minimo di 4mila euro a un massimo di 6mila. Saranno assegnate per nuove aperture ma anche per attività già esistenti, con alcune agevolazioni specifiche per le botteghe storiche(che dovranno essere iscritte all’apposito Alb.
Per queste ultime i contributi arrivano fino a 4.000 euro ma potranno ricevere anche altre esenzioni e incentivi fiscali; inoltre non dovranno adeguare gli arredi, vetrine, tende o gazebi alle nuove regole. Le attività non ritenute storiche dovranno invece rispettare le previsioni di colore, forma e stile dell’arredo esterno, dalle insegne alle tende, suddivise per fasce di interesse del centro storico, con un massimo di 4mila euro di contributo.
Le nuove attività - ricordiamo che il Piano prevede delle limitazioni a quelle che si possono aprire nel centro con stop ad esempio  a slot, kebab, compro-oro  - i contributi potranno arrivare fino a 6mila per chi utilizzerà fondi sfitti da più di 24 mesi. Se, invece, il fondo fosse rimasto sfitto per meno di 24 mesi il  contributo avrà un massimale di 5mila euro.
"Questo strumento è estremamente flessibile – sottolinea Balloni – e in questo momento si adatta a essere utilizzato per dare una mano durante l’emergenza con contributi a fondo perduto anche per spese effettuate a partire dal primo gennaio 2019. A cose normali sarà uno strumento ordinario per incentivare le nuove aperture con la pubblicazione del bando due volte all’anno, a febbraio e luglio. Sarà utile anche a conformare le varie zone del territorio, su vetrine, tende, gazebo e insegne così da promuovere il commercio anche tramite il decoro"


Il museo Guadagnucci fa sentire la sua voce e racconta belle storie con la " storyteller" Salvatori
"I piccoli musei alzano la voce ma solo per far sentire belle storie. Questo lo slogan con cui l'associazione Nazionale Piccoli Musei, presieduta da Giancarlo dall'Ara, ha presentato l'iniziativa che accompagnerà i piccoli musei durante il secondo lockdown di questo 2020. Si tratta di un ciclo di letture ad alta voce che andranno a costituire una vera e propria biblioteca digitale sul canale YouTube, che racconterà le esperienze di ottanta musei di tutta Italia.
Il Museo Guadagnucci ha aderito all'iniziativa con il coinvolgimento di Elisabetta Salvatori, attrice e autrice versiliese, qui nei panni di storyteller del museo, che ha attivato un percorso di "archeologia della memoria" volto a scavare tra le fonti scritte ed orali per far emergere la vita, l'indole e l'impronta di "Gigi uomo".
Si tratta di un progetto che attraverso l'empatia consente alla comunità di instaurare un rapporto con il suo museo di riferimento e al contempo attiva un processo di "umanizzazione" delle sculture dell'artista massese.
"Abbiamo sposato in pieno questa iniziativa che credo possa mantenere vivo il profondo legame tra la figura di Gigi Guadagnucci e l'intera città" ha dichiarato  dichiara l'assessore alla Cultura Nadia Marnica
I racconti ad alta voce saranno  veicolati sul profilo facebook del museo @museoguadagnucci e poi dal vivo in presenza di pubblico non appena sarà consentito. L'iniziativa è legata al ciclo di azioni "Il Museo va in città" a cura di Cinzia Compalati, direttrice del Guadagnucci, e dimostra l'attenzione del'Amministrazione alla vitalità del Museo e della Cultura locale in generale.


25 Novembre - Giornata per la lotta alla violenza sulle donne: tra le iniziative anche un sondaggio per scegliere la frase contro la violenza da inserire nella pavimentazione di piazza Palma
"L'Amministrazione comunale – ha dichiarato nell'occasione il sindaco Francesco Persiani - ha inteso quest’anno celebrare il 25 Novembre in maniera ancora più forte e concreta: nonostante il momento di emergenza sanitaria che stiamo vivendo abbia impedito di organizzare convegni e altre manifestazioni pubbliche ci siamo impegnati mediante atti tangibili a proseguire coi fatti la nostra battaglia contro ogni tipo di violenza
Senza dubbio è concreta – aggiunge l’assessora al Sociale e Pari opportunità  Amelia Zanti - la decisione della Giunta Persiani di destinare all’associazione Arpa/Duna, che già gestisce i Centri antiviolenza e la Casa Rifugio del territorio, un altro immobile di pregio in disponibilità del Comune sequestrato alla criminalità organizzata. Si tratta di una struttura che diventerà una Casa di semi-autonomia per le donne che hanno subito violenza, già inserite in un percorso di recupero e che, uscite dalla protezione delle Case rifugio , potranno così consolidare il proprio percorso verso la piena indipendenza. L’apertura di questa Casa di semi-autonomia è un ulteriore risultato dell’Amministrazione Persiani che sin dall’inizio del proprio mandato ha lavorato per rafforzare la rete cittadina di strutture a sostegno delle donne vittime di maltrattamenti . Perché - insiste Zanti – oltre ad invitare le donne a denunciare è importante far sapere che i percorsi per uscire dalla violenza esistono , che sul nostro territorio c’è una rete di sostegno e di accoglienza pronta a sostenere le vittime e ad offrire loro tutte le garanzie e le protezioni del caso”.
Concreta e simbolica insieme è anche l’altra iniziativa promossa dall’Amministrazione Persiani in occasione di questo 25 Novembre.
Nell’ambito dei lavori per la riqualificazione di piazza Palma, non a caso in una posizione nevralgica della città tra un istituto scolastico e palazzo civico, si inserisce infatti il progetto dell’istallazione di una «Panchina rossa» in ricordo delle vittime di femminicidio, come simbolo e nello stesso tempo luogo fisico per diffondere la cultura e la consapevolezza contro ogni violenza di genere.
L’idea dell’Amministrazione è allora di promuovere un sondaggio attraverso il sito del Comune invitando la cittadinanza a scegliere, fra tre selezionate, una "frase d’autore contro la violenza" da inserire poi nella pavimentazione della piazza, in una zona di tre metri per tre, antistante la panchina.
Puoi uccidere un fiore ma non puoi contenere la Primavera” di Mahatma Gandhi ; “La violenza non è forza ma debolezza” di Benedetto Croce e “La violenza è l’ultimo rifugio degli incapaci” di Isaac Asimov sono le frasi individuate .Il sondaggio sarà attivo per una settimana a partire da mercoledì 25 novembre.
Per ricordare a tutti la Giornata mondiale della lotta contro la violenza di genere inoltre piazza Mercurio è stata illuminata di rosso/arancione, colore simbolo della campagna.


La piscina comunale riapre per gli agonisti di Massa e Carrara
Un accordo siglato tra i comuni di Carrara e Massa consente di riaprire l'impianto natatorio di viale Roma per permettere ai nuotatori agonisti delle società sportive delle due città di allenarsi anche in questo periodo di forti limitazioni per gli effetti dei Dpcm anti contagio da Covid-19.
Visto lo stop alle attività sportive amatoriali imposto dal Dpcm del 3 novembre e per contenere le spese di gestione delle piscine comunali, le due amministrazioni hanno deciso di fare squadra per assicurare la fruibilità di almeno uno spazio ai nuotatori del territorio che praticano sport in maniera agonistica.
A proporre la soluzione dell'accordo sono state proprio le due amministrazioni che a seguito di un confronto con le società di nuotatori dei due comuni - Nuoto Massa, Rari Nantes, Centro nuoto massese, Asd Club Nautico Marina di Carrara, Asd Nuoto Club Apuania e Uisp Nuoto - hanno individuato la piscina comunale di Massa e destinato le risorse necessarie a supportarne l'apertura in questa fase
«Siamo costantemente impegnati per limitare i disagi alla popolazione derivanti dalle misure restrittive da Covid19 -  spiega l'assessore allo Sport del comune Paolo Balloni - Lo sport rimane un presidio di salute che deve essere tutelato se praticato nelle forme consentite dai protocolli, e in quest'ottica ci siamo adoperati al fine di addivenire alla riapertura della piscina comunale nell'ambito della positiva collaborazione tra comunità limitrofe».
Virtus Buonconvento, la società che gestisce la piscina comunale di Massa, ha riaperto l'impianto per i tesserati con le società sportive del territorio il 26 novembre


Una nuova rotatoria fra viale Chiesa e viale Democrazia
L’amministrazione Persiani intende modificare radicalmente la viabilità e l’aspetto della principale intersezione di Massa creando un grande svincolo di deflusso con la realizzazione di una rotatoria modello  "doppia goccia " che sostituirà l’incrocio regolato dai semafori allungandosi verso piazza Liberazione.
Nel progetto approvato dalla Giunta la  fontana monumentale, da poco restaurata e ripulita,  sarà inserita in un contesto più ampio di riqualificazione dell’intera piazza  con nuovi arredi, più spazi verdi e più parcheggi.
La Giunta ha dato il via libera al progetto definitivo, ultimo passo prima dell’esecutivo e della gara d'appalto vera e propria per un valore di circa 400mila euro. Per garantire la massima fluidità e scorrimento del traffico l’Amministrazione pensa anche alla sincronizzazione dei semafori delle strade affluenti e  alla possibile creazione di sensi unici.


Ascensore al Castello Malaspina. Il Consiglio comunale approva una convenzione con la Provincia
Il Consiglio comunale dà il via libera alla convenzione con la Provincia per la realizzazione dell’ascensore al Castello , opera da completare entro maggio 2021. Un termine che, salvo proroghe per l'emergenza Covid,  al momento sembra perentorio per  evitare di perdere le risorse europee conquistate dal progetto.  Si trat  di 120mila euro che derivano da Gritaccess, acronimo francese per Grand Itinéraire Thyrrenien Accessible, un progetto europeo finanziato dal fondo Interreg Marittimo Italia - Franca che mette insieme 15 partner, tra i quali la Provincia di Massa Carrara, appartenenti alle 5 regioni transfrontaliere, Corsica, Sardegna, Costa azzurra, Liguria e Toscana.
Il finanziamento è del 2017 , nel 2019 la Provincia ha approvato la convenzione e il 26 ottobre di quest’anno il Consiglio comunale di Massa ha fatto altrettanto.
Con la Convenzione il Comune adesso dovrà occuparsi della gara d'appalto e  della gestione del cantiere fino alla chiusura dell’opera.  La Provincia ha il dovere di collaborare e di  vigilare sull’iter partecipando anche al collaudo finale.
L’opera progettata nel 2016 è pensata per facilitare l’accessibilità al castello Malaspina,soprattutto per i disabili. Prevede l'installazione di un ascensore interno alla struttura che conduca dalla strada al cortile interno e un sollevatore o montacarichi, sino all’altezza delle mura,  per i disabili, persone anziane o momentaneamente impedite. Due lotti per un costo complessivo di 247mila euro di cui , appunto, 120 mila dal fondo europeo


Al via i Progetti Utili alla Colletività
Il Comune ha bandito l' avviso pubblico di manifestazione di interesse per l'individuazione di enti del terzo settore con l'obbiettivo di avviare dei Progetti Utili alla Collettività (Puc).
L'avviso prevede il coinvolgimento dei beneficiari del reddito di cittadinanza presenti nel territorio comunale per gli anni 2020-2023 e si pone l'obbiettivo di promuovere una politica attiva di lotta alla povertà.
Il Comune, attraverso la manifestazione di interesse, punta così ad individuare Cooperative Sociali, Organizzazioni di volontariato, Associazioni di Promozione Sociale, Imprese Sociali e Fondazioni disponibili ad avviare Progetti Utili alla Collettività.
«L'istituto in questione nasce nell'ambito dei Patti per il Lavoro o per l'inclusione sociale. Le attività previste dai progetti che dovranno essere svolte dai percettori del Rdc saranno di supporto, integrazione e potenziamento dei servizi svolti dal Comune e dalle Associazioni. Siamo pronti a partire per rendere concreto questo strumento che consente a chi è destinatario del reddito di cittadinanza di lavorare per la propria comunità. È un'occasione di inclusione, di formazione e di crescita attesa sia dai beneficiari sia dalla collettività», ha detto l'assessora al sociale Amelia Zanti.


Pacchetto scuola 20-21: contributi in liquidazione
Approvata e pubblicata il 18 novembre la Graduatoria definitiva degli studenti ammessi al contributo “Pacchetto Scuola”, per le 840 famiglie beneficiarie del Comune sono già disposte le liquidazioni.
Potrebbe essere solo la prima tranche - ha ricordato l'assessore all'Istruzione Nadia Marnica -  in quanto la Giunta Regionale ha avanzato richiesta di risorse aggiuntive per la copertura dell’intero fabbisogno che si potrà concretizzare con l’approvazione della prossima legge di variazione al bilancio.
Maggiori informazioni e la Graduatoria dei beneficiari sul sito del Comune



ISTITUZIONALE - INAUGURAZIONI - AVVISI - MANITESTAZIONI D'INTERESSE

Consigli comunali e commissioni restano in videconferenza fino al 31 dicembre
Lo ha stabilito il presidente del Consiglio Stefano Benedetti con un provvedimento firmato il 13 ottobre che proroga le misure già vigenti. L'atto del Presidente fa perno sul  decreto legge del 7 ottobre che proroga lo stato di emergenza sanitaria  al 31 gennaio.
Le sedute in videoconferenza erano  stabilite fino al 15 ottobre ma con il prorogarsi dell’emergenza sanitaria in corso dovuta alla diffusione di Covid19 e i decreti del Governo, anche l’attività politica politico istituzionale del Comune  proseguirà a distanza. Le sedute di  Consiglio e le riunioni delle  Commissioni si  possono essere seguite in streaming da qualsiasi dispositivo fisso o mobile cliccando al seguente link: http://consigli.cloud/massa/Live.aspx


AVVISO - Pubblicata sul BURT la variante normativa al piano attuativo di recupero "AREC.2.01 - Insediamento Nuovo Pignone"
Pubblicato sul BURT n. 47 del 18/11/2020 l'Avviso di adozione della variante normativa al piano attuativo di recupero "AREC.2.01 - Insediamento industriale Nuovo Pignone" deliberata in Consiglio comunale con atto n.189/2020.
Il periodo utile per la presentazione delle osservazioni scade pertanto il giorno venerdì 18 dicembre 2020.
La variante oggetto di questo procedimento introduce deroghe alle distanze fra frabbricati e riguarda esclusivamente la scheda normativa di cui all'allegato A5 delle norme tecniche di attuazione del RU, lascia immutato il quadro progettuale del RU e non produce impatti significativi sull'ambiente ed il paesaggio.
Per il suo procedimento di formazione si applica l'art. 111 della legge regionale 65/2014 che prevede dopo l'adozione in Consiglio comunale la pubblicazione dell'atto sul Burt poi un periodo di tempo per la partecipazione di tutti gli interessati con la presentazione delle osservazioni e quindi un nuovo passaggio in Consiglio per la definitiva approvazione.
La pubblicità e l’accessibilità di tutti gli atti che riguardano il procedimento in essere è assicurata con la pubblicazione nel sito web dell'Ente nella sezione “Amministrazione Trasparente-Pianificazione e governo del territorio” . Gli interessati potranno prenderne visione e presentare osservazioni fino al giorno 18 dicembre 2020, nei 30 (trenta) giorni cioè  che decorrono dal 18 novembre 2020 data di pubblicazione della delibera di variante n.189/2020 sul Bollettino Ufficiale della Regione Toscana.
Per maggiori informazioni è possibile consultare l'apposita sezione alla pagina web del Garante dell' informazione e partecipazione.


AVVISO - Progetto EXTRA: riapertura termini per il diventare  “Project Manager della Cooperazione Territoriale Europea”
Sono riaperti i termini per selezionare candidati al percorso formativo per  "Project Manager della Cooperazione Territoriale Europea". Il corso, gratuito e con obbligo di frequenza, ha una durata complessiva di 600ore, suddivise tra formazione e-learning e stage.
Su 30 posti disponibili, 27 sono stati confermati dai beneficiari precedentemente individuati, pertanto i posti messi a bando con il nuovo avviso sono 3.
Per candidarsi bisogna aver compiuto 18 anni e non aver superato i 40; essere  residenti  e/o domiciliati  nelle  province  di Massa-Carrara,  Lucca,  Pisa,  Livorno,  Grosseto, nei Dipartimenti francesi del Var e/o delle Alpi Marittim, in Liguria, Sardegna, in Corsica; essere in possesso di un titolo di studio o frequentare regolarmente  corsi accademici o di formazione di livello V EQF o superiore.
La formazione,  a partire da gennaio 2021, sarà online e potrà essere seguita da un tirocinio formativo purchè consentito dall'evoluzione dell'emergenza sanitaria Covid-19.


AVVISO - In vendita i diritti di superficie degli alloggi Peep. Avviso manifestazioni d'interesse entro il 31 dicembre
Il Consiglio comunale con  deliberazione n.161/2020 ha deciso di riaprire i termini per la trasformazione dei diritti di superficie in diritti di proprietà nelle aree Peep del Comune. Una decisione che interessa i titolari di diritti di superficie su unità immobiliari comprese nei Piani di Edilizia Economica e Popolare (P.E.E.P.) e consente loro di acquistare la piena proprietà, di eliminare i vincoli di cessione e di godimento ed eventualmente , di poter vendere l'alloggio senza alcun vincolo di prezzo . Trasformando il proprio diritto di superficie in un diritto di piena proprietà l’interessato diventerà infatti unico titolare dell'immobile, senza più  obblighi verso il Comune acquisendo i vantaggi economici e  commerciali connessi alla libera disponibilità del bene.
La determinazione dirigenziale n.2446 di novembre 2020  avvia di fatto la procedura di messa in vendita dei diritti di superficie a partire dal giorno 1 dicembre.
E' in pubblicazione sul sito istituzionale un apposito Avviso di manifestazione d'interesse con allegato modulo di adesione da compilare  far pervenire al Comune entro il  al 31 dicembre 2020. La trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà avverà poi mediante la stipula di una nuova convenzione e il riconoscimento di un corrispettivo  al Comune calcolato con le modalità agevolate di cui alla L. n. 448/98 quindi d'importo inferiore al valore di mercato.
Come ha spiegato in Consiglio l'assessore al Bilancio e Finanze Pierlio Baratta, rispetto Bandi degli anni passati, l'ultimo risale al 2012, la modalità di vendita dei diritti di superficie adotatta dall'Amministrazione Persiani "è molto meno onerosa della precedente. Nel bando 2012 - aggiunge  Baratta -  era presente un limite massimo entro il quale presentare la domanda di adesione. Il pagamento era composto dal versamento iniziale di un quinto del valore, poi  da dieci rate mensili e a garanzia del Comune era prevista una polizza fideiussoria o bancaria. Con l'atto di Consiglio n.161/2020 si superano i limiti temporali e per i pagamenti le rate diventano 48 bimestrali. Cambia anche la tutela per il Comune passando da una polizza ad un'ipoteca legale. La differenza - conclude l'assessore Pierlio Baratta- sta nel costo, che è molto più ridotto delle precedenti polizze".
Gli interessati dovranno presentare domanda su apposita modulistica. Per informazioni bisogna rivolgersi al  Servizio Demanio e Patrimonio


AVVISO - Aeroporto : Via alle manifestazioni di interesse per gestire la struttura. Prevista la riqualificazione, anche edilizia
Il futuro gestore  dovrà occuparsi di  adeguare gli interventi edilizi realizzati negli anni in difformità paesaggistica. Tutte le costruzioni si trovano all’interno della fascia di allargamento della zona costiera e ogni intervento edilizio deve essere  infatti autorizzato dalla Paesaggistica che su richiesta del Comune ha già dato alcune "prescrizioni": «Tutti i tetti in lamiera siano sostituiti in lamiera verde e le strutture in legno vengano conservate e manutentate e che le parti in muratura siano intonacate e tinteggiate con colore omogeneo di tutte le pertinenze aeroportuali. Infine si auspica che i colori di tutti gli edifici di pertinenza del complesso aeroportuale siano di color omogeneo. Inoltre che la parete di fondo dell’ hangar presente sia tinteggiata omogenea con l’eliminazione delle scritte».
Questi sono  solo alcuni degli aspetti che dovranno essere contenuti nel progetto di riqualificazione della struttura di proprietà del Comune che i privati saranno chiamati a presentare rispondendo alla manifestazione di interesse pubblicata dal Comune secondo le linee di indirizzo dettate dalla Giunta
L’amministrazione del sindaco Francesco Persiani vuole riqualificare e valorizzare l’area di oltre 200mila mq. promuovendo anche maggiori ricadute economiche sul territorio.
Fra le aziioni richieste ai futuri nuovi gestori oltre ll’adeguamento normativo e all’estensione del bacino di utenza,c' è il miglioramento dell’area di elisoccorso, la scuola di volo e attività di promozione con creazione di spazi per seminari, mostre e conferenze. Tutto mantenendo o aumentando l’attuale numero di lavoratori collegati alla struttura.
Gli operatori in possesso dei requisiti indicati nell'avviso dovranno far pervenire la propria manifestazione di interesse al Comune di Massa, a partire dal 02 dicembre fino al 31 dicembre 2020


AVVISO - Pubblicata la gara del project financing per la pubblica illuminazione
Avviato il procedimento per l’affidamento in concessione della gestione degli impianti di pubblica illuminazione,  di quelli semaforici e dei  servizi smart city, comprensivo di fornitura di energia elettrica edi  interventi di adeguamento normativo ed efficienza energetica. La gestione avrà una durata di 18 anni per un importo complessivo di € 24.300.000,00.
L'individuazione del concessionario avverrà tramite procedura aperta da svolgersi in modalità telematica attraverso il "Portale Appalti" utilizzando come criterio di aggiudicazione l'offerta economicamente più vantaggiosa.
Gli operatori interessati a partecipare alla procedura possono presentare domanda entro le ore 12 del giorno 28 dicembre 2020.