Newsletter della Giunta comunale n.10 Ottobre 2016

EDITORIALE

Ben vengano i finanziamenti promessi dal governo: premiano un importante lavoro di programmazione svolto dall'Amministrazione comunale
La notizia, comunicata dal presidente del Consiglio durante l’assemblea dei sindaci di Anci, che tutti i progetti relativi alle periferie urbane saranno finanziati, con un aumento dello stanziamento da 500 milioni a 2,1 miliardi di euro rappresenta anche per la nostra città un dato molto importante.
Si tratta infatti, nel caso di Massa, di uno stanziamento pari a oltre 23 milioni di euro – di fatto un piano degli investimenti certamente neppure immaginabile da parte di un singolo Comune e, probabilmente, neppure da una Regione – che consentirebbe finalmente di avere le risorse per realizzare un’ idea decisiva per il presente e per il futuro della nostra città.
La proposta che abbiamo presentato è, in quest’ottica, veramente l’espressione di una visione complessiva che tende, prima di tutto, a rivitalizzare il senso di appartenenza ad una comunità, aperta, rasserenata, e consapevole di ciò che è e di ciò che vorrà essere.
Una simile convinzione dipende, in primo luogo, dalla capacità, insita nel progetto stesso, di creare una nuova idea di quartiere-comunità che può nascere legando, sia sul piano infrastutturale e materiale sia su quello socio-culturale, una serie di aree che attualmente tendono ad essere chiuse in sé stesse e intrinsecamente fratturate.
In altre parole si tratta di ridefinire una porzione cruciale della città, che potrà così sviluppare risorse finora largamente sottoutilizzate e, al tempo stesso, attraverso una riqualificazione generale dei servizi e delle modalità del loro utilizzo, potrà superare gli aspetti più critici del degrado, avviando originali percorsi di inclusione. Tali luoghi acquisteranno nuovo valore per la città in quanto andranno ad intercettare reti di relazioni attive divenendo contenitori di progettualità sociale.
Tutto ciò è certamente facilitato dalla presenza di un più complessivo itinerario di approvazione dello strumento urbanistico generale, che manca in questa città da 35 anni, ed è ora, finalmente, in dirittura d’arrivo, dall’esistenza di percorsi scolastici rinnovati e da un significativo sforzo di miglioramento dei sistemi di raccolta dei rifiuti – con l’avvio del porta a porta -, di rinnovamento del patrimonio edilizio pubblico - con la demolizione e la ricostruzione di alcune strutture fatiscenti, che rappresentano un vero e proprio incubatore di tensioni sociali - e di integrazione, a cui può dare un contributo decisivo la ristrutturazione di mense e di luoghi di accoglienza.
Si tratta di un insieme di misure che incidono direttamente sulla dimensione individuale delle esistenza e dunque, nella misura in cui sono definite sulla base di un progetto “pubblico”, possono acquisire una particolare efficacia nell’azione di rigenerazione urbana perché cessano di essere percepite come singole parti ma diventano espressione concreta – nelle pratiche - di una visione complessiva che declina in senso compiuto una prospettiva di innovazione sociale, più forte ancora della stessa partecipazione.
L’area individuata dal progetto è molto estesa, perché comprende un perimetro che contiene zone come la Cervara, l’area della Stazione, fino al Viale Roma, alle Villette, ai Poggi e si ramifica anche oltre; in tali zone l’obiettivo è quello della riqualificazione degli edifici pubblici, a cominciare dalle scuole e dagli asili, dei centri di aggregazione, dell’edilizia popolare, dei parchi, e dei luoghi dell’accoglienza sociale. 
Accogliamo anche con soddisfazione la notizia che il governo sembra deciso a finanziare il nostro progetto del Palazzetto dello Sport.
Noi abbiamo deciso di finanziarlo con risorse pubbliche perché risulta essere l’unico modo per poterlo realizzare in tempi rapidi e con un percorso finalmente certo, dopo gli sfortunati tentativi del passato.
La demolizione del vecchio Palazzetto è, intanto, già iniziata e tra poco inizierà anche la costruzione di quello nuovo, il cui completamento è previsto per la fine di settembre 2017.
Del nuovo Palazzetto, abbiamo presentato il progetto anche al Coni che ha scelto però di finanziare in larghissima prevalenza interventi di dimensioni più piccole e per cifre assai inferiori.
Se il governo, invece, deciderà di finanziarlo e se il finanziamento arriverà in tempi non troppo lunghi, allora saremo in grado di liberare le somme destinate al Palazzetto e rivolgerle ad altre destinazioni, a cominciare dalla riqualificazione delle nostre scuole, per le quali, intanto, il Piano delle opere del Comune di Massa per il 2017 ha già previsto 450 mila euro.
Aiutati che il ciel ti aiuta, verebbe da dire.

                                                                                                            Il Sindaco Alessandro Volpi


Una città accogliente
Gli open day al teatro Guglielmi (nei sabato 15 e 22 ottobre per l'iniziativa Mibact Teatri Aperti) la giornata Faimarathon a Villa della Rinchiostra (domenica 16 ottobre) hanno avuto un lusinghiero successo, registrato anche dagli organi di stampa,  e riteniamo che offrano lo spunto per una riflessione sullo stato e sull’immagine della nostra città e dei suoi luoghi.
Si tratta di eventi che hanno richiamato una molteplicità di cittadini del nostro e dei territori più lontani e restituiscono il quadro di una città accogliente attiva ed aperta, luogo d’incontro, d’arte e di cultura.
Il  Guglielmi è stato invaso e conteso da bambini, famiglie e singoli visitatori.Giornate dedicate alla scoperta o riscoperta del teatro, con una accoglienza fatta di professionalità, di idee, di coinvolgimento, tra  laboratori, incontri, mostra fotografica, visite guidate, performance di artisti.
Un successo bissato  al parco della Rinchiostra nella giornata della maratona FAI, sostenuta dall'Amministrazione. Oltre 500 i visitatori che, a gruppi, sono stati guidati da volontari  del Fai e delle associazioni, nella scoperta del parco e della villa, nel percorso del Museo Guadagnucci e della mostra di Charlie Kaplan, nell’ascolto del concerto della Scuola Comunale di Musica.
Eventi significativi,  non isolati però, frutto dell’impegno dell’Amministrazione nel suo ruolo propositivo e di coordinamento nel campo della cultura e della valorizzazione del territorio, dei suoi spazi, delle sue potenzialità.
E allora giova ricordare la stagione teatrale al Guglielmi, con una programmazione di qualità in un luogo prestigioso, divenuto un punto di riferimento che va ben oltre i confini della città. Anche Fondazione Toscana Spettacolo rileva nelle sue analisi un pubblico maturo ed esigente, segnale di una crescente richiesta culturale di qualità nella nostra comunità. E non è per niente scontato essere riusciti ad aggiungere due repliche pomeridiane ad un cartellone già ricco e composito per accogliere nuove fasce di spettatori.
Stesso e costante impegno da parte dell’Amministrazione c’è per Villa della Rinchiostra, il suo parco ed il Museo Gigi Guadagnucci, che registra un costante incremento di visitatori e di apprezzamenti.
Sono stati estesi gli orari di apertura e, attraverso un avviso pubblico, affidata ad una associazione culturale locale, composta da giovani professionalmente preparati e coadiuvati dai volontari civici, l’accoglienza dei visitatori e la programmazione di eventi ed iniziative in collaborazione ed in aggiunta alle proposte dell’Amministrazione.
E ricordiamo che, nelle sale contigue al Museo, sono esposte per tutto il mese le sculture di Charlie Kaplan, collezionista ed artista americano, strettamente legato al maestro massese.
Grazie ad una convenzione con la Provincia, l’Amministrazione ha inoltre restituito alla città la Sala degli Specchi ed il Salone degli Svizzeri di Palazzo Ducale, promuovendo e coordinando la loro fruizione come insuperabile spazio espositivo nel quale è già programmato un ciclo di mostre che ospitano attualmente le sorprendenti opere di due grandi artisti contemporanei Bertozzi & Casoni.
Anche Villa Cuturi, presa in gestione dal Comune grazie ad una convenzione con la Provincia, potrà continuare a vivere come luogo simbolo della nostra costa per il turismo e mantenere aperto il suo giardino e le sue stanze come sede di mostre, eventi e concerti.
L’Amministrazione ritiene che la sua azione stia rafforzando l’immagine di una città aperta ed accogliente, fatta di spazi vivi, di proposte diversificate e di qualità in un progetto unitario, di continue occasioni di partecipazione e coinvolgimento, di confronto e condivisione.
                                                                                                         L'Amministrazione comunale


ATTI, DELIBERE, ORDINANZE, COMUNICATI STAMPA

COMUNICATO: Bertozzi & Casoni al Ducale per il ciclo Oltre l’immagine
Inaugurata l'8 ottobre e visitabile fino al 6 novembre, la mostra di sculture iperrealiste, realizzate in ceramica e maiolica da Bertozzi & Casoni, intitolata Niente è come appare, è la seconta del ciclo Oltre l'immagine che ragruppa quattro appuntamenti con la pittura e la scultura contemporanea che da settembre 2016 fino a febbraio 2017 si terranno nelle sale espositive di Palazzo Ducale .
La mostra di Dany Vescovi dal titolo Campo del sensibile ha inaugurato la rassegna presentata in conferenza stampa dal Sindaco Alessandro Volpi e dal suo Capo Gabinetto Mauro Fiori alla presenza del curatore e organizzatore delle mostre Daniele Mauro Lucchesi.
Il ciclo
prevede, fino al marzo 2017 importanti esposizioni che seguono un preciso filo conduttore: guidare lo spettatore “Oltre l’immagine” partendo dall’aforisma usato da Paul Klee, “l’arte non riproduce ciò che è visibile ma rende visibile ciò che non sempre lo è”.

COMUNICATO: Open day al Guglielmi prima dell'avvio ufficiale di stagione
Dopo la campagna per il rinnovo abbonamenti  per la prossima stagione di prosa del Guglielmi che si avvia il 28 ottobre 2016  e andrà avanti con ben sedici i titoli in cartellone fino ad aprile 2017,  sabato 15 e sabato 22 ottobre in occasione dell'iniziativa Mibact è OPEN DAY  a teatro con molteplici iniziative per far conoscere meglio il polo centrale dell'offerta culturale cittadina . A grande richiesta, Amministrazione comunale e Fondazione Toscana Spettacolo, hanno annunciato l'allargamento dell'offerta di spettacoli già in  cartellone con due nuove repliche pomeridiane per i due spettacoli di maggior richiamo . Maggiori informazioni alla pagina del Teatro Guglielmi .

COMUNICATO: Potenziati i servizi on line dell'Ente
Il comune compie un altro importante passo in avanti nel potenziamento dei servizi on line offerti a cittadini e imprese: attiva la possibilità dei pagamenti con strumenti elettronici e permette l’accesso a tutti i servizi on line, presenti e futuri, anche attraverso il sistema SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale, lo strumento cioè che dovrà permettere ai cittadini e alle imprese di accedere, con un'unica Identità digitale, a tutti i servizi online della pubblica amministrazione nazionale e locale.
Ne hanno parlato alla stampa l'assessore all’innovazione tecnologica Gabriele Carioli e la collega di giunta Silvana Sdoga  insieme al funzionario ai servizi informatici Franco Dalle Mura.

COMUNICATO: Massa aderisce al portale turistico regionale Toscana Ovunque Bella 
Anche il comune di Massa - annuncia l’assessore alla promozione del territorio Elena Mosti - partecipa a “Toscana Ovunque Bella” il nuovo progetto di promozione turistica della Regione Toscana per il rilancio dell'immagine dei comuni . Si tratta di un portale dove vengono pubblicati brevi racconti digitali con tante fotografie per far conoscere la Toscana più inedita, quella meno nota al turismo tradizionale e spesso agli stessi cittadini, con descrizioni e storie sui luoghi che potenzialmente potrebbero attrarre viaggiatori nazionali e internazionali.

COMUNICATO: Alla Rinchiostra mostra dello scultore Charlie Kaplan 
Charlie Kaplan espone al Museo Guadagnucci, a Villa Rinchiostra, con una personale che rimarrà aperta da giovedì a domenica in orario 15,30-19,30 fino al 27 ottobre. A Kaplan amico di Guadagnucci, suo ammiratore e suo collezionista è stato dedicato un allestimento proprio nel museo Gigi Guadagnucci, nelle sale libere a piano terra, nell’occasione ridipinte e uniformate al colore delle stanze dove sono situate le statue di Gigi.

AVVISO: Referendum costituzionale - avviso agli scrutatori
L'Amministrazione ricorda che disoccupati e studenti non occupati hanno la precedenza nella nomina a scrutatore per il referendum confermativo del 4 dicembre prossimo. Gli interessati devono fare domanda entro il 5 novembre 2016

OGGETTO: Recupero delle antiche mura di Massa: partecipazione bando regionale 
Con delibera n. 263/2016 la Giunta approva in linea tecnica il progetto per il recupero delle antiche mura di massa al fine di partecipare al bando regionale  di cui al decreto n.863/2016. Maggiori dettagli all'atto

 


 

PARTECIPAZIONE  - SOLIDARIETA' - SOCIALE - ISTRUZIONE

COMUNICATO: Con "Sentieri di libertà" è recuperata la mulattiera delle Grazie
Torna a vivere l'antica mulattiera che, passando vicino al convento delle Grazie, unisce Massa a San Carlo. Il sentiero che vanta una storia centenaria è una via di collegamento alternativa che in venti minuti mette in contatto l'abitato montano con il centro storico. E’ stato riportato all'antico splendore grazie al progetto "Sentieri di libertà" promosso dall'Amministrazione comunale in collaborazione con il Cai e la Casa Circondariale.

COMUNICATO:  Avviato a Massa e Carrara il progetto SPRAR, Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati.
In conferenza stampa a Palazzo civico, l'assessore al sociale Alessandro Balloni e la collega e Vicesindaco di Carrara Fiorella Fabrini annunnicano l'attivazione di interventi di accoglienza sul territorio grazie a finanziamenti ottenuti partecipando ad un bando nazionale.
S.P.R.A.R., acronimo di Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati, è infatti un importante e  complesso progetto rivolto alla rete degli Enti Locali che accedono al Fondo nazionale per le politiche e i servizi dell'asilo per gestire l’inserimento di soggetti certificati come “RICHIEDENTI ASILO e RIFUGIATI”.
Anche i Comuni dell’area di costa, Massa e Carrara, dopo la Lunigiana, si sono aggiudicati uno SPRAR individuando con un altro bando di gara il partner tecnico, cosiddetto gestore, che è risultato essere ARCI Toscana. Secondo le procedure prescritte dal Ministero degli Interni, il progetto sta prendendo il via iniziando ad ospitare i soggetti beneficiari nei due comuni e proseguirà fino a dicembre 2017.

OGGETTO : Alla Rinchiostra l'appuntamento annuale con la FAI Marathon
Domenica 16 ottobre si è tenuta alla Rinchiostra  la FAI MARATHON ideata del Fondo Ambiente Italiano allo scopo di tutelare l’arte, la natura ed il paesaggio italiani e valorizzare luoghi dimenticati, poco conosciuti o di particolare interesse storico, artistico e culturale. Patrocinata e  promossa dall'Amministrazione comunale  l'iniziativa di Massa si è tenuta grazie al gruppo Fai di Lucca Massa e Carrara presieduto da Maria Talarico con la collaborazione della delegazione apuana guidata dall’ingegner Nino Giannoni in collaborazione con le associazioni Eleope che gestiste il Museo Guadagnucci e Aquilegia che si occupa dell’Orto Botanico di Pian della Fioba

OGGETTO: Organizzate in bliblioteca sedute di lettura in inglese per bambini
La rete provinciale delle biblioteche organizza nel mese di ottobre sedute di lettura in lingua inglese per bambini da 1 a 3 anni e da 4 a 5 anni . Gli incontri di lettura sono a cura di Cristiana Danesi e Sonia Parodi e a Massa si terranno presso la civica Stefano Giampaoli in piazza Mercurio.

COMUNICATO: Riparte il progetto Acqua in caraffa e i controlli nelle scuole
Con l'avvio del servizio di ristorazione scolastica riparte anche il sistema suppletivo di analisi dell'acqua potabile nelle scuole comunali voluto dall'Amministrazione. Quest’anno, i controlli sulla qualità dell’acqua sono iniziati dagli asili nido e stanno proseguendo in tutte le altre strutture scolastiche del territorio . Al momento tutte le analisi effettuate hanno dato risultati conformi alle disposizioni legislative e i dati, come sempre, sono verificabili sul sito istituzionale dell'Ente alla pagina “Acqua in caraffa” accessibile dal pulsante Argomenti nella sezione Scuola-Istruzione.

OGGETTO: Rinnovata la convenzione con CTT Nord per abbonamento studentesco
Per l'abbonamento bus CTT Nord (Compagnia Toscana Trasporti) i genitori degli alunni che frequentano la scuola media inferiore e le classi 1° e 2° della scuola secondaria superiore (fino ai 16 anni), come prima fase, devono rivolgersi all'Ufficio Istruzione del Comune in via Venturini (presso la scuola Bertagnini) per compilare la domanda e presentare l'ISEE; il versamento della quota di compartecipazione stabilito in base alla fascia di reddito ISEE si dovrà poi fare all'Economato (2° piano del palazzo comunale - orario martedì e giovedì 9.00/12.00 e 15.30/17.00).L'abbonamento viene rilasciato dal CTT di via Catagnina a Massa o attraverso l'edicola "L'Ancora" in piazza Matteotti. Per ulteriori informazioni, consultare la pagina Trasporto Scolastico sul sito istituzionale.

OGGETTO: Corsi comunali di lingue straniere
Come ogni anno il comune,  in collaborazione con l'associazione "Comunicare", organizza corsi di lingue straniere di vari livelli e per tutte le età. I corsi sono tenuti da insegnanti italiani e di madre lingua e parte di ogni corso è svolto con l'ausilio del Laboratorio comunale audio-attivo-comparativo e di una lavagna interattiva multimediale. Gli orari di frequenza sono prefissati dal gruppo organizzativo e articolati su varie fasce orarie da lunedì a venerdì.Per tutte le informazioni si rimanda alla pagina CORSI DI LINGUE STRANIERE.

OGGETTO:Continuano per tutto Ottobre le iscrizioni alla scuola comunale di musica
La scuola comunale di musica, gestita dall'Associazione musicale massese, ha sede in via Mura della Rinchiostra Nord, presso la Villa della Rinchiostra. Convenzionata con il Conservatorio "G. Puccini" della Spezia e con l'Università degli studi di Firenze organizza corsi di musica classica e moderna attraverso l'insegnamento di vari strumenti musicali.

 


ISTITUZIONALE

OGGETTO: In Consiglio l'approvazione del nuovo statuto comunale
Per discutere e approvare il nuovo statuto comunale sono state convocate tre sedute di Consiglio Comunale il 19, 20 e 26 ottobre dalle ore 17.

OGGETTO: Commemorazione dei defunti
Con determinazione dirigenziale n. 3537/2016 è stata disposta l'apertura di tutti i cimiteri dalle ore 8.00 alle ore 18.00 nei giorni 28, 29, 30, 31 ottobre e 1, 2, novembre 2016.  Dal 29 ottobre fino al 2 novembre compreso, non è consentito apporre lapidi, arredi funebri o  eseguire altri lavori nei cimiteri comunali.

OGGETTO : Approvato in Consiglio il Piano delle funzioni
Nelle sedute di consiglio convocate il 6 e il 12 ottobre  ,discusse interpellanze e interrogazioni all'ordine del giorno, è stato approvato il testo sul Piano delle funzioni, documento
tecnico sull'apertura di nuove attività e che sarà allegato al Regolamento urbanistico

OGGETTO: Il Consiglio approva la variazione n.4 al bilancio di previsione 2016-2018
Con la delibera n. 52 il Consiglio approva la variazione n. 4 al Bilancio di previsione 2016-2018.
Nella sezione "Interventi" di questa newsletter pubblichiamo il commento dell'Amministrazione comunale all'atto di cui all'oggetto.


ATTIVITA' PRODUTTIVE - FINANZE - LAVORI PUBBLICI

OGGETTO: Piano triennale delle opere pubbliche
L'amministrazione con la Delibera di Giunta n.260/2016    approva lo schema di programma e l'elenco annuale dei lavori per il  2017

COMUNICATO:  Avviati lavori di manutenzione straordianria fognature bianche
Con atto n. 248  la Giunta approva il progetto eavvia ad una sere di opere pubbiche sul territorio comunale per la realizzazione di fognature bianche


 INTERVENTI, CONVEGNI, RELAZIONI

L’assessore all’istruzione Silvana Sdoga, sulla scia alcuni articoli di stampa,  invita ad una riflessione più generale sul servizio comunale offerto alla prima infanzia. Di seguito il suo intervento:

Innanzitutto partiamo da un dato di fatto: le tariffe per la frequenza dei nidi comunali sono fra le più basse e ben al di sotto della media regionale.
In Toscana la retta media nel 2015 è infatti stata di 339 euro mensili.  A Massa la  retta media è di circa 207 euro (passa a circa 230 solo se si calcolano anche i 2,33 euro a presenza considerando una frequenza piena nel mese). Le rette, calcolate in base alla situazione economica della famiglia, vanno da zero a 305 euro mensili a fronte dell’alta qualità dell’offerta riconosciuta sia dal gradimento degli utenti sia dalle norme e dagli standard rigorosi che, in quanto servizio pubblico, dobbiamo rispettare.
Ma, vediamo la situazione complessiva.
Nel territorio, oltre ai sei nidi comunali, sono presenti altri nidi privati che, in base alla normativa, si suddividono in: nidi autorizzati, nidi accreditati, nidi accreditati convenzionati.
Questi ultimi, insieme ai nidi comunali, costituiscono il cosiddetto “sistema integrato pubblico-privato”: le rette di frequenza vengono calcolate in base all'ISEE e sono quindi le stesse dei nidi comunali a parità di situazione economica del nucleo familiare. Idem per la qualità del servizio che  è analoga come assicurato dalle attività di monitoraggio e promozione progettate e realizzate dal coordinamento pedagogico e organizzativo del comune. Queste strutture funzionano in sostanza con le stesse regole di quelle pubbliche. Gli utenti che risultano in lista d’attesa dopo aver chiesto l'iscrizione ai nidi comunali godono infatti di un contributo (fino ad un massimo di 400 €) della Regione Toscana che riconosce loro la possibilità frequentare strutture accreditate e convenzionate. Sul territorio i nidi privati accreditati e convenzionati sono tre: Mago Girò, Una viola al Polo Nord,  l'Arca di Noè, gli altri nidi esistenti non fanno parte di questo sistema.
Tornando alle tariffe è bene precisare infine che in tutti i Comuni, in base al principio di equità, le quote di compartecipazione ai servizi individuali - quindi anche le rette dei nidi - sono correlate alla situazione economica familiare.
Le rette di Massa sono, come detto, le più basse fra le città della Toscana e coprono solo in parte il costo di un servizio che, in base alla normativa, fornisce tutte le garanzie per lo svolgimento del delicato compito attribuito: personale formato; omogeneità di obiettivi e metodologie per tutti gli operatori del “sistema integrato” rispetto dei parametri di qualità ( tra cui , ad esempio, il rapporto numerico educatore/bambino o quello del rapporto spazio/bambino, il servizio mensa “costruito” attraverso il continuo confronto con ASL ed esperti di nutrizione, i controlli costanti su tutti gli aspetti della vita nel nido: dalle strutture all'offerta educativa fino al rapporto scuola/famiglia).
In definitiva  abbiamo in città tariffe basse a fronte di un servizio di alta qualità offerto. In questo senso ci fa piacere che la nostra realtà sia stata riconosciuta dal prestigioso Istituto Degli Innocenti tra le eccellenze toscane, fra i testimoni di quello che è stato definito il "Tuscan Approach" all'educazione dei bambini nei nidi d'infanzia.
L'assessore Silvana Sdoga

Mercoledì 12 ottobre il Consiglio comunale approva  la quarta variazione del bilancio di previsione 2016 con 21 favorevoli e 9 contrari. Di seguito il commento dell'Amministrazione comunale:
Più soldi per sociale, cultura e manutenzioni.
La variazione apptovata è un atto importante perché testimonia la coerenza rispetto ad alcune scelte che hanno contraddistinto questa amministrazione dal suo insediamento ad oggi.
In primo luogo lo stanziamento nel settore sociale, al netto di trasferimenti regionali, spese di personale e utenze, è salito a 4.555.676 euro. Si tratta del settore che maggiormente impegna l'amministrazione e che è cresciuto di oltre il 25% (897.000 euro) rispetto al 2010 nonostante le risorse drasticamente diminuite (nel 2010 il comune riceveva oltre 10 mil di euro dallo stato oggi le parti sono invertite con il Comune contribuisce per 4 milioni alla fiscalità).
Per affrontare emergenze in aumento come emergenza abitativa e sostegno alla disabilità, ma anche competenze nuove: ricordiamo infatti che quest'anno il comune deve accollarsi l'onere dell'apertura dell'obitorio, prima di competenza della regione. Anche in tema di servizi sociosanitari è stata incrementata la partecipazione dell'ente locale basti pensare al settore delle cure intermedie.
E' aumentata la spesa nel settore delle iniziative e manifestazioni culturali: questo consente, tra l'altro, di tenere vivo il Palazzo Ducale (altrimenti chiuso) e di realizzare altre iniziative che da qui a fine anno ricadranno sul territorio. In questo modo, con la collaborazione di vari partner pubblici e privati, abbiamo dovuto far fronte all'azzeramento di trasferimenti da parte della Fondazione CRC, lasciando impregiudicati anzi migliorando la qualità della proposta.
Questi obiettivi, che pure non bastano, sono importanti e sono stati possibili grazie ad un controllo puntale dei costi di gestione dell'ente che ha portato in alcuni settori (bollette, assicurazioni, oneri finanziari) risparmi per centinaia di migliaia di euro a cui si sono aggiunte il non banale senso di responsabilità delle forze politiche di maggioranza che hanno sostenuto scelte che hanno dimezzato i costi della politica ottenendo oltre 600.000 euro da destinare al sociale
Infine, come noto, il rallenamento degli oneri di urbanizzazione ha rischiato di compromettere le risorse per la manutenzione straordinaria del patrimonio comunale: grazie al buon lavoro in fase di funding, abbiamo recuperato oltre 300.000 euro sul titolo secondo (investimenti) che consentiranno di procedere in coerenza con quanto statuito al bilancio.
In tema di entrate, per concludere, oscillazione negativa della tassa marmi vuoi per le condizioni congiunturali (rallentmaneto della produzione), vuoi per le attività di controllo e regolamentazione del settore poste in essere, l'oscillazione è stata compensata da maggiori risorse nelle misure di contrasto all'evasione.