Newsletter della Giunta comunale n.1 Gennaio 2018

Mensile del Comune di Massa
Registrazione Tribunale di Massa
Num. R.G. 111/2017; Num. Reg. Stampa 1
Direttore Responsabile: Daniela Lori

EDITORIALE

La Giunta interviene sulla mancata approvazione a fine 2017 del bilancio consolidato* : lettera alla città e conferenza stampa
*Per la ripetuta mancanza del numero legale in quattro sedute di Consiglio comunale convocate tra il 21 e il 31 dicembre 2017 salta l'approvazione a fine anno del bilancio consolidato del Gruppo comune di Massa esercizio 2016 (cioè quello proprio del comune insieme a quelli delle sue società partecipate) che è poi discusso e votato in Consiglio il 5 gennaio 2018.
Due le conseguenze di questa situazione di stallo politico-amministrativa: una, pratica, è che salta il piano assunzioni 2017 predisposto per integrare la pianta organica del comune con l'assunzione a tempo indeterminato di dieci persone; l'altra, politica,  è che si apre una crisi nella maggioranza consiliare alla vigilia della "maratona" di sedute di Consiglio, calendarizzate a partire dal 9 gennaio 2018, per la discussione delle osservazioni e controdeduzioni al Regolamento Urnanistico  . 
La Giunta affronta entrambe le questioni in due tappe.
Prima del Consiglio convocato per l'approvazione del bilancio consolidato diffonde una lettera aperta alla città che pubblichiamo integralmente qui di seguito e poi, lunedì 8 gennaio, in una conferenza stampa di cui vi riferiamo sempre in questa newsletter, fa il punto sulla situazione politica e amministrativa lanciando una sorta di sfida ai consiglieri di maggioranza sugli obiettivi di fine mandato da cogliere .

*E' bene che i cittadini sappiano, 
il bilancio consolidato, comprensivo di tutti i pareri tecnici favorevoli e portatore di un risultato di amministrazione ampiamente positivo, è andato all'attenzione del Consiglio a ottobre, dopo il passaggio in Commissione, in tempi assolutamente compatibili ad evitare sanzioni (per questo atto, l'unica sanzione prevista - che comunque decade nel momento dell'approvazione - è il divieto di assunzioni a qualsiasi titolo)
Il piano assunzioni si conclude storicamente alla fine dell'esercizio. E quindi c'era il tempo per le valutazioni e le votazioni.
A inizio dicembre, visto l'avvicinarsi della scadenza, l'amministrazione ha chiesto, in sede di capigruppo, di convocare un consiglio comunale ad hoc per mettere in votazione la pratica, evidenziando le criticità che la mancata approvazione avrebbe determinato. Quindi mente chi dice che è mancata informazione o comunicazione e, comunque, un consigliere comunale non può non sapere, non è un cittadino che passa per caso sotto il comune.
Sul tema specifico delle assunzioni, ribadiamo con forza alcuni concetti.
Anche se le assunzioni vengono effettuate a fine anno, è necessario che, preventivamente, vengano espletate una serie di procedure, fissate dalla legge, che prevedono tempi abbastanza lunghi (basta pensare che solo per la mobilità generale di livello nazionale è necessario che l'apposito avviso rimanga vigente per 60 giorni).
Nel sito del Comune sono visibili tempi e contenuti degli atti propedeutici alle assunzioni. Non discrezionalità dell'amministrazione, quindi. Qualunque insinuazione in tal senso mina la credibilità non tanto della giunta quanto degli uffici comunali dove ci sono professionalità da tutelare, persone venute a lavorare anche il 30 e il 31 dicembre pur di dare una risposta alla città ed ai propri colleghi e pur di vedere concluso un percorso di mesi.
Le 10 assunzioni che avremmo dovuto perfezionare il 31 dicembre facevano parte di un piano occupazionale che finalmente, dopo anni di blocco di fatto delle assunzioni per la vicenda delle province, vedeva il nostro comune far fronte ad una cronica carenza di personale e ai vuoti creati dai pensionamenti. L'impegno finanziario, già approvato con il bilancio pluriennale, era consistente (370.000 € circa).Avremmo così risposto alle esigenze dei cittadini e anche dei lavoratori del Comune ai quali viene costantemente chiesto di svolgere ulteriori compiti.
Non aver potuto effettuare le assunzioni al 31 di dicembre impone di iniziare di nuovo il procedimento con la possibilità di assumere a tempo indeterminato solo dopo l'approvazione del bilancio di previsione 2018.
Ulteriore elemento: senza bilancio consolidato NON SONO POSSIBILI ASSUNZIONE DI ALCUN TIPO (anche tempo determinato e interinale). Si potrà procedere solo dopo l'approvazione. Come la mettiamo allora con gli scuolabus per alcuni dei quali, già dalla passata amministrazione, si ricorreva ad alcuni autisti interinali? Si auspica che venerdì, (nel consiglio appositamente convocato, si giunga al risultato sperato.
E' singolare che si invochino a più riprese assunzioni di vigili, di educatrici, di tecnici, facendo anche la morale all'amministrazione, e poi si blocchi l'unico atto che potrebbe rendere effettiva questa possibilità. E a chi parla di concorsi, ricordiamo che non si può procedere a bandirne di nuovi fintantoché rimangono vigenti le graduatorie di quelli vecchi, che anche la finanziaria del 2017 ha prorogato al 31 dicembre 2018.
Per concludere: nessuno sostiene che con il bilancio consolidato avremmo approvato anche le assunzioni, ma la verità è che non averlo approvato, facendo mancare per ben 4 volte il numero legale, ha reso impossibile procedere alle assunzioni nel 2017 e non approvarlo vorrebbe dire impedire qualunque tipo di assunzione.
E' una bella responsabilità di fronte ai lavoratori del comune, ai lavoratori che avremmo dovuto assumere e, principalmente, ai cittadini!

4 gennaio 2018, L'Amministrazione comunale,


Sindaco e Giunta (assente per motivi familiari l'assessore Rutili) si presentano uniti nella conferenza stampa convocata lunedì 8 gennaio per fare il  punto politico e amministrativo dopo l'approvazione, solo nella seduta consiliare del 5 gennaio 2018,  del bilancio consolidato.
Insieme chiariscono di non avere alcuna intenzione di dimettersi e, alla vigilia dell'avvio della discussione in Consiglio comunale sul Regolamento Urbanistico, lanciano un appello a tutti i consiglieri, di maggioranza e di opposizione, a lavorare per il bene della citttà .
Di seguito, un resoconto di quella conferenza stampa:
"Pensare che le crisi politiche e amministrative - esordisce il Sindaco - si decidano attraverso le astensioni in Consiglio comunale o facendo mancare il numero legale è anomalo e dimostra poco coraggio. E' un meccanismo barocco e bizantino che non capisco. Se si decide che l'Amministrazione non è in grado di governare e che non rispetta il mandato ricevuto, allora si manda a casa. Nessuno della mia Giunta è attaccato alla poltrona, io posso andare a casa domani mattina ma non posso assumermi responsabilità di altri. Chi sta in maggioranza ha l’onore e l’onere di decidere le sorti dell’amministrazione. Ma qui non vedo voti contro, anzi. Il Consoidato  - continua il Sindaco - certifica che abbiamo fatto un buon lavoro. Lasciamo in eredità al prossimo governo della città, qualunque esso sia, conti sani e in ordine. Chi  non l’ha votato entro il 31, per tatticismi politici  o altro,  ha fatto un danno alla città e al comune che adesso non può assumere."
Poi il Sindaco guarda avanti e rilancia.
"Da domani (dal 9 gennaio ndr)  - continua - si va in Consiglio comunale per il Regolamento urbanistico. Rinunciare ad approvare questo strumento mi sembra una follia. Se qualcuno pensa che il Ru non vada fatto allora se ne assuma la responsabilità e voti contro. Ma noi siamo  siamo per andare avanti e  per dare alla città  questo strumento che aspetta da anni. Basta tatticismi e politichese. Il tema non può essere fare le primarie oppure no. Le abbiamo già fatte, 5 anni fa in un contesto diverso e si fondavano su un programma condiviso. Prima infattio si definisce la piattaforma programmatica e poi si va avanti per inviduare la persona più adatta a realizzarla. Io non faccio l’X-Factor della politica. Il nuovo siamo noi, noi che abbiamo detto basta ai vecchi schemi, dei delegati e degli incarichi. In questa situazione - chiude poi il Sindaco  - è bene chiarirlo, il PD deve essere la soluzione e non il problema"
Dopo Volpi, prosegue il vice sindaco Uilian Berti che si rivolge ai consiglieri che hanno fatto mancare il numero legale.
"Non abbiamo potuto assumere figure professionali essenziali per il Comune e chi pensa di venire a governare dopo di noi ha tagliato il ramo su cui è seduto. Un comportamento kafkiano in nome di primarie che oggi chiede chi, 5 anni fa, si tirò fuori. Siamo di fronte ad una classe politica che ha raggiunto il capolinea e vuole riaccreditarsi con le primarie per sedersi al al tavolo delle trattative.  Arriviamo alla fine del mandato portando milioni di euro col bando delle periferie, l’accordo di programma sulle bonifiche fermo da 20 anni,  avvio delle  Zone franche urbane, l’accordo di programma sulla reindustrializzazione. Manca solo il Ru. Chi dice che abbiamo fallito si sveli , c'è un governo ombra? Dove si riunisce? Venga in Consiglio a fare la battaglia"
Poi la parola passa all'assessore Gabriele Carioli che si appella al suo partito "Il Pd ha l’obbligo di sistemare la vicenda – precisa  - abbiamo creduto in questo partito, restiamo dentro ma un po’ di chiarezza da parte di tutti deve esserci"
L'assessora Silvana Sdoga torna sulla questione assunzioni e rivendica la  correttezza istituzionale e morale  della Giunta Volpi : "In Consiglio  - afferma - ho sentito lezioni di moralità da politici che, quando amministravano, hanno causato quasi 2 milioni di euro di debiti fuori bilancio, attuando politiche scellerate, che hanno coinvolto le educatrici scolastiche. Da queste persone non accetto morali, visto che stiamo ancora pagando per i loro errori Mauro Fiori rivendica la " volontà di portare a compimento la costruzione di un nuovo percorso per la città anche in campo culturale" e l'assessora Elena Mosti confessa la sua delusione per il comportamento di alcuni politici lacali " Credo fermamente nella lotta politica  ma sono rimasta avvilita per i quattro Consigli saltati sul bilancio consolidato, c'è stato un comportamento  populista senza precedenti. E’ doloroso vedere un’astensione programmata. Adesso ci aspetta la partita sul Regolamento urbanistico, strumento che la città aspetta da oltre 30 anni. E’ una partita che ci dobbiamo giocare, lo dobbiamo alla città.  Spero di vedere tutti i consiglieri in aula ma anche tanti cittadini pronti ad ascoltare e, magari, a dire la loro".


ATTI, DELIBERE, ORDINANZE, COMUNICATI STAMPA

COMUNICATO: Un teatro tenda al parco degli Ulivi sostituirà il Guglielmi
Una tensostruttura sarà montata entro fine mese all'interno del Parco degli Ulivi di via Fratelli Rosselli e da lì riprenderà la stagione di prosa 2017/2018 programmata per il Teatro Guglielmi che è ancora sottoposto a sequestro.
Lo hanno annunciato il sindaco Alessandro Volpi, l’assessore Mauro Fiori e la direttrice di Fondazione Toscana spettacolo onlus Beatrice Magnolfi nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta nella tarda mattinata di venerdì 19 gennaio a palazzo civico alla presenza di quasi tutta la Giunta municipale, dei dirigenti comunali Santo Tavella e Fernando Della Pina, delle maschere e del personale ausiliario del Guglielmi, dei rappresentanti delle compagnie dialettali cittadine .
Stante il sequestro del teatro Guglielmi -  disposto dal 20 dicembre scorso con atto del Comando provinciale dei Vigili del fuoco in base all’art. 354 di procedura penale per verifiche nell’ambito di un’ indagine giudiziaria che non coinvolge il comune - l' Amministrazione comunale e Fondazione Toscana spettacolo, di fronte alla scelta di rinunciare completamente alla stagione teatrale o di investire in una qualche soluzione alternativa provvisoria per salvarla, hanno voluto credere nel territorio e nei  tanti cittadini appassionati di teatro, in tutti gli abbonati e fedeli spettatori, puntando sull’allestimento e sull'apertura in città di un teatro tenda che possa "in via del tutto eccezionale” ospitare tutte le attività e gli spettacoli già in calendario nella stagione di prosa 2017/2018 .

COMUNICATO: Teatro tenda in allestimento al Parco degli Ulivi
Proseguono spediti al Parco degli Ulivi i lavori per l'allestimento del teatro tenda che sostituirà il Guglielmi
Come annunciato in conferenza stampa dagli Amministratori e dai vertici di Fondazione Toscana Spettacolo la tensotruttura ospiterà da febbraio tutte le attività e gli spettacoli già previsti nel calendario del teatro Guglielmi: oltre agli spettacoli della stagione di prosa, di danza e di  musica, anche gli appuntamenti domenicali per famiglie Tutt’insieme a teatro, ospiterà i matinée per le scuole, gli spettacoli della Rassegna dialettale, i concerti di Primavera jazz , la Cerimonia di consegna della Costituzione, la maratona teatrale, gli appuntamenti de La Classe va in scena e tanto altro ancora.
Consapevoli del disagio arrecato agli abbonati e ai possessori di biglietti sono stati attivati tutti gli strumenti per rendere più semplice e agevole il passaggio dal Guglielmi al Teatro Tenda.
Maggiori dettagli sulle modalità dei rimborsi e sul nuovo calendario della stagione sono pubblicati sul sito del comune  .

COMUNICATO: Annullamento spettacolo Grease e modalità rimborso biglietti
Lo spettacolo GREASE, in programma al Guglielmi dal 19 al 21 gennaio, non potrà essere recuperato nel calendario del teatro Tenda in via di allestimento al Parco degli Ulivi perchè la compagnia non ha più date disponibili per la stagione 2017/2018. Tutti coloro che hanno acquistato un biglietto potranno chiederne il rimborso secondo le modalità indicate sul sito del Comune.

COMUNICATO: Al via il progetto di inclusione lavoro Rugiada: 25 lavoratori occupati per un anno
Assunti a tempo determinato da Asmiu grazie al progetto di inclusione lavoro Rugiada,  25 lavoratori selezionati tra disoccupati di lunga data o licenziati da aziende in crisi, sono da dicembre impiegati in lavori di pubblica utilità sul territorio comunale.
Per un anno,  in turni pomeridiani di diverse squadre e per venti ore settimanali , questi lavoratori coordinati da caposquadra Asmiu, si occuperanno della pulizia di caditoie, di tombini, delle griglie e dei pozzetti ma anche di  piccole riparazioni di buche nelle sedi stradali, di sfalci e potature delle aree verdi pubbliche secondo priorità e un calendario di lavoro concordato con i tecnici comunali del settore ambiente e dei lavori pubblici.
Il progetto ‘Rugiada’ che vale un investimento complessivo di 376.513,75 euro finanziati per 162.500 da Regione e per altri 214.013,75 da palazzo civico, è entrato nel vivo proprio a dicembre 2017.
Il piano elaborato da Asmiu come partner operativo del comune oltre ad offrire un sostegno economico, di circa 600 o 700 euro al mese, a chi ha perso il lavoro, è finalizzato a garantire una maggiore cura del territorio e prevede un’attività formativa per gli assunti con l’intento di far acquisire loro  nuove competenze in vista di un  futuro inserimento nel mercato del lavoro.
Da dicembre, dopo un modulo formativo di 26 ore i venticinque lavoratori assunti da Asmiu sono stati impiegati direttamente sul territorio riscontrando spesso il supporto e l’apprezzamento dei cittadini che li hanno visti all’opera.
Come riferisce Ubaldo Stefano, responsabile Asmiu del progetto, i 25 lavoratori del Rugiada continueranno ad occuparsi della pulizia di caditoie, griglie e tombini lungo le strade comunali per tutto gennaio e febbraio quando poi inizieranno ad eseguire sfalci e potature o tagli d’erba delle aree verdi pubbliche comunali.


ISTITUZIONALE - CELEBRAZIONI - COMMEMORAZIONI

OGGETTO: Elezioni politiche 4 marzo 2018
Con decreto del Presidente della Repubblica del 28 dicembre 2017 n.209, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 302 del 29 dicembre 2017, è stata fissata la data di domenica 4 marzo 2018 per lo svolgimento delle consultazioni elettorali per il rinnovo della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica
Nell'apposita sezione del sito istituzionale del comune di Massa  è possibile trovare tutte le informazioni, la modulistica ed i dati in continuo aggiornamento riguardanti le  Politiche 2018:

OGGETTO: 27 Gennaio - Giorno della memoria
Il giorno 27 gennaio, data della scoperta del campo di Auschwitz da parte dei soldati russi, è stato riconosciuto nel 2000 dal Parlamento italiano come "Giorno della Memoria" al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico) ma anche “le leggi razziali italiane del 1938, la persecuzione dei cittadini ebrei e tutti gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio ed a rischio della propria vita, hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati”
Quest’anno, a ottant'anni da quelle leggi razziali, a settant'anni dalla Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo e dall’entrata in vigore della Costituzione della Repubblica italiana, Regione Toscana ha invitato a celebrare la data del 27 gennaio, diventata anche  Giornata internazionale della memoria con dichirazione ONU del 2005, riflettendo attorno al titolo:
"1938 - 2018. Dal razzismo di Stato allo Stato di diritto"

Sul tema, il comune, attraverso l’Ufficio della memoria, in collaborazione con gli istituti scolastici cittadini, l'associazione lettori volontari ad alta voce e la Scuola comunale di musica, ha organizzato una serie di iniziative nelle scuole per la sensibilizzazione degli studenti al fine di favorire percorsi personali e collettivi di presa di coscienza e di formazione sui fatti storici accaduti.
Il Consiglio comunale in seduta solenne e aperta celebra la giornata sabato 27 gennaio alle ore 9 nella sala della Resistenza di palazzo Ducale

OGGETTO: Carta d'identità elettronica - CIE
Il 31 gennaio il nuovo modello di carta di identità elettronica sostituisce definitivamente quello in formato cartaceo che, per i possessori, mantiene validità fino alla scadenza prevista.
Come disciplinato dalle linee guida adottate dal Ministero dell'Interno congiuntamente al Ministero della Salute, si ricorda che al momento della richiesta della nuova carta di identità i maggiorenni hanno la facoltà di dichiarare e registrare la propria volontà al consenso o al diniego circa la donazione post mortem di organi e tessuti, scelta sempre revocabile successivamente.

OGGETTO: In Consiglio Comunale la discussione sul Regolamento Urbanistico
Dopo la seduta straordinaria del 5 sul Bilancio consolidato e la Seduta solenne del 27 per la celebrazione del Giorno della Memoria, per tutto il mese di gennaio,  a partire da martedì 9 e secondo un calendario stilato settimanalmente  dalla Presidenza del Consiglio sentita la Conferenza dei Capogruppo, il Consiglo comunale si è dedicato alla discussione delle osservazioni e controdeduzioni al Regolamento Urbanistico con un paio di sedute riservate alla discussione di interpellanze e interrogazioni.
Sul sito del comune è possibile visionare le date delle convocazioni delle sedute consiliari con i relativi ordini del del giorno.
 


ATTIVITA' PRODUTTIVE - AMBIENTE - SPORT - LAVORI PUBBLICI

OGGETTO: In preparazione la seconda edizione della White Marble Matathon
A sostegno delle iniziative dirette a promuovere e valorizzare il territorio, il Comune partecipa alla realizzazione della seconda edizione della gara podistica "White Marble Marathon". La maratona si svolgerà domenica 11 febbraio 2018 ed è inserita nel calendario nazionale della FIDAL. La gara si snoda lungo quarantadue chilometri e 195 metri con partenza e arrivo a Marina di Carrara, passando da Marina di Massa, dove si concluderà il percorso della mezza maratona, fino a toccare il centro storico di Massa. Indicazioni sulla viabilità alternativa sul sito del comune.

NOTA:  Proseguono a Marina i lavori per l'innalzamento del ponte sul Frigido
Avviati martedì 14 novembre i  lavori di innalzamento del ponte sul Frigido proseguono impegnando un tratto del lungomare di Marina di Massa percui è stato necessario adottare una serie di provvedimenti di modifica della viabilità

OGGETTO: Aggiornato l'elenco delle ditte da invitare alle prodedure negoziate per appalti sotto i 40mila euro
Con determinazione dirigenziale n.3608/2017 è stato approvato e pubblicato all'albo l'elenco degli operatori economici da cui attingere per le procedure negoziali d'affidamento di lavori pubblici di importo inferiore a 40mila euro.
L'elenco, redatto in seguito all'espletamento di una procedura ad evidenza pubblica avviata dal settore lavori pubblici, sarà aggiornato e revisionato ogni 12 mesi. La documentazione consultabile al seguente link: ELENCO e DETERMINAZIONI .
 


 CULTURA - ISTRUZIONE - TURISMO - SOCIALE

COMUNICATO: Lettura ragionata della Medea di Euripide
Mercoledì 24 gennaio, dalle ore 17.30, nella sala dell' ex Presidenza di palazzo Ducale, il professor universitario Enrico Medda  ha tenuto una lettura ragionata della Medea di Euripide .
L’incontro rientra nell’iniziativa intitolata “Dal testo alla scena”  che offre un approccio critico ai testi originali inseriti nel calendario della stagione di prosa 2017/2018  per aiutare i futuri spettatori a meglio apprezzare le interpretazioni degli attori e le scelte drammaturgiche adottate dal regista dello spettacolo che andrà in scena.
E’ infatti con Medea di Euripide che riprenderà, presso il Teatro Tenda in allestimento al Parco degli Ulivi, la stagione di prosa 2017/2018 in attesa che il Teatro Guglielmi, sotto sequestro dal 20 dicembre scorso, sia reso alla  piena agibilità.

COMUNICATO: Bart Herreman espone al Ducale
L’irreale realtà è il titolo della mostra di fotografie realizzate o, meglio, “create”, dal fotografo belga Bart Herreman in esposizione nei saloni di Palazzo Ducale per il nuovo appuntamento massese con l’arte contemporanea.
Proposta dall’Amministrazione comunale in collaborazione con l’associazione Quattro Coronati,  la mostra è visitabile da sabato 20 gennaio  fino al 4 marzo prossimo ed è stata presentata in conferenza stampa alla presenza dell’artista belga dal sindaco Alessandro Volpi, dall’assessore Mauro Fiori e dal curatore dell’allestimento Mauro Daniele Lucchesi.
Questo nuovo appuntamento al Ducale rientra in un ciclo di tre mostre battezzato “Viaggio Contromano” sulla comunicazione dell’arte contemporanea.

COMUNICATO: Al via una serie di iniziative contro la violenza sulle donne e i minori
Prevenzione, formazione e sensibilizzazione contro la violenza sulle donne e sui minori sono le parole chiave attorno alle quali ruotano una serie progetti di sostegno sociale per le vittime e di formazione per gli operatori dei centri antiviolenza messi in campo dal comune in collaborazione con l'associazione Arpa.
In conferenza stampa l'assessora alle pari opportunità Elena Mosti con le responsabili dell'associazione Arpa hanno presentato le iniziative in via di realizzazione sul territorio che hanno ottenuto finanziamenti regionali . Da segnalare : il programma DIANA per la realizzazione di case di seconda accoglienza; il corso di formazione TUTELAMI per operatori e le occasioni di confronto pubblico con  conferenze a tema  che coinvolgono esperti, psicologi e magistrati

AVVISO: Graduatoria provvisoria cambio alloggi
Con determinazione n. 98 del 19/01/2018 è stata approvatae poi pubblicata all'albo la graduatoria provvisoria relativa alle domande di cambio alloggio all'interno del patrimonio di edilizia residenziale pubblica. Entro trenta giorni dalla data di pubblicazione della determina possono essere presentate opposizioni.

COMUNICATO: Riforma del terzo settore
Sul nuovo codice del terzo settore si è tenuto  mercoledì 17 gennaio dalle ore 14,45 alle ore 18, presso il Teatro dei Servi di via Paelstro a Massa, un convegno promosso dal comune in collaborazione con la Coworkeria. Organizzato da Cesvot, il convegno dal titolo “L’architettura generale della riforma” ha riguardato argomento quali:  i soggetti associativi, le modifiche statutarie, il Registro nazionale del terzo settore, la personalità giuridica, il  sistema dei controlli interni ed esterni agli enti, il bilancio sociale e la  raccolta dei fondi.

AVVISO: Al via le iscrizioni ai servizi scolastici mensa e trasporti
Dal 16 Gennaio fino al 30 Giugno è possibile l’iscrizione ai servizi mensa e trasporto scolastico per l’anno 2018/2019 degli alunni frequentanti le scuole d’infanzia, primarie e secondarie di primo grado.
La domanda dovrà essere presentata dalle famiglie di tutti gli alunni che usufruiranno del servizio.
Per poter accedere ad agevolazioni tariffarie, riduzioni ed esenzioni è necessario presentare il modello ISEE in corso di validità. La mancata presentazione dell’ISEE comporterà l’applicazione della quota massima per il servizio fruito.
L'iscrizione dovrà avvenire mediante procedura ON LINE dal sito del Comune

COMUNICATO: Sale studio alla Coworkeria e a Villa Cuturi
Per rispondere alle richieste degli studenti che lamentano una carenza di posti studio pubblici presso la biblioteca comunale Stefano Giampaoli di piazza Mercurio, l'Amministrazione, in collaborazione con la Coworkeria, mette a disposizione una sala appositamente allestita per lo studio presso i locali autogestiti dall'associazione all'interno dell'ex mercato ortofrutticolo di via Bastione. Inoltre, dal 29 gennaio, l'Amministrazione ha reso disponibile un'aula studio con 22 posti a sedere anche a Marina di Massa presso i locali di Villa Cuturi.

AVVISO: Reddito di inclusione sociale
Il reddito di inclusione (ReI)  introdotto dal decreto legislativo n. 147 del 15 settembre 2017 è la misura assistenziale per le famiglie in difficoltà economica erogata dal 1° gennaio 2018 . Maggiori informazioni all'apposita pagina sul sito del comune

OGGETTO: Concorso d'idee per progettazione dehors - nuovo avviso
A seguito modifiche intervenute con determinazione dirigenziale n. 3755/2017 è stato approvato un nuovo avviso per il concorso di idee sotto soglia comunitaria per la redazione progetti per manufatti da adibire a dehors e relative linee guida per la stesura del Piano e Regolamento dehors.
Possono partecipare al pconcorso di idee tutti i soggetti in possesso dei requisiti stabiliti dall’art. 24 comma 2 del Dlgs 50/2016 e successivo regolamento di cui al decreto 01/12/2016 n. 263.
La presentazione delle domande a seguito di nuovo avviso è stata prorogata alle ore 12 del giorno 19 febbraio 2018. La documentazione è disponibile al seguente link:CONCORSO DI IDEE DEHORS.

 


 INTERVENTI  - CONVEGNI  - RELAZIONI

OGGETTO - Sulla proposta regionale "Autostrada dell'acqua" l'Amministrazione interviene a mezzo stampa con la nota seguente che pubblichiamo integralmente:
L'Amministrazione comunale è storicamente contraria a finanziare gli investimenti nel settore idrico con la tariffa.
Ormai sono alcuni anni che sosteniamo la necessità di rivedere il metodo di sostegno ai piani di investimento per evitare di caricare sui cittadini costi straordinari per un bene pubblico che va garantito a tutti come l’acqua.
In questo senso abbiamo accolto dai giornali con più di una perplessità la proposta di legge deliberata dalla giunta regionale finalizzata a costituire un fondo da 200 milioni presso l’Autorità Idrica Toscana per finanziare le opere antisiccità, fondo alimentato principalmente dalla tariffa.
Ricordiamo infatti che all’interno di Gaia non si è mai discusso del tema della cd autostrada dell’acqua e che ad oggi non esiste alcun progetto esecutivo deliberato mentre da alcuni anni la Regione e l’Autorità Idrica Toscana stanno definendo una strategia di approvvigionamento regionale, contenuta nel “Programma straordinario degli interventi strategici della Risorsa Idrica” illustrato nel PAER, approvato dal Consiglio Regione Toscana l’11 Febbraio 2015, quindi una sede ove le amministrazioni locali non hanno diretta rappresentanza e men che meno alcun diritto di voto.
Il Piano degli Interventi Strategici, contenuto nel Piano d’Ambito, è una proposta di interventi che non sono previsti nelle programmazioni e che allo stato attuale non hanno copertura finanziaria. Di conseguenza la quasi totalità di queste opere non ha ancora una progettualità sviluppata, ma risulta solo allo stadio di proposta.
Se è assolutamente condivisibile favorire processi di innovazione che facciano fronte ai problemi che i cambiamenti climatici possono creare all’approvvigionamento di acqua potabile, non è altrettanto accettabile un’implementazione dei costi della tariffa per i nostri territori, né sono accettabili soluzioni che non tengano conto della volontà delle comunità.
Ci attendiamo quindi che in sede di discussione il Consiglio Regionale fornisca i necessari chiarimenti in modo da evitare il rischio di avallare operazioni non necessarie a scapito di quelle, su cui questa amministrazione ha lavorato negli anni, prioritarie (come per esempio l’avvio del rifacimento dei sottoservizi ai Ronchi) che la città richiede con grande forza.
Questo nella convinzione che gli interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria, migliorando l’efficienza della rete, siano il prerequisito di una strategia di approvvigionamento delle acque potabili capillare, seria ed efficace.