Newsletter della Giunta comunale Aprile 2021

CRONACHE

"Cambiamo la citta" - Lavori in corso -
Dopo la riqualificazione di piazza San Carlo e  piazza Palma, l'avvio del cantiere di piazza Liberazione collegato alla realizzazione della rotatoria sull'Aurelia si avvia anche la riqualificazione di piazza Garibaldi
Il cantiere ha aperto i battenti ad aprile e l'assessore ai lavori pubblici Marco Guidi  - giocando d'anticipo su eventuali polemiche circa la destinazione del verde e delle alberature presenti in piazza -  in un' intervista rilasciata al Tirreno assicura che di piante non se ne taglierà neanche una.
"Verrà invece rimossa - spiega dalle colonne del Tirreno -  la cartellonistica che insiste sul marciapiedi, impedendo la vista della piazza dalla strada e della chiesa dalla piazza. In realtà la Soprintendenza - Guidi ci tiene a sottolinearlo - ha riconosciuto la possibilità di un'apertura maggiore con aumento della visuale, ma non è nostra intenzione toccare le piante"
Per assicurare una miglior visuale sulla  chiesa sarà spostata la storica edicola, attualmente chiusa, dal marciapiede e verrà sistemata all'interno della piazza.
La conclusione dei lavori è prevista entro la fine dell'anno.
"Si tratta - dettaglia al giornale l'assessore - di un intervento previsto nel piano triennale delle opere per un importo complessivo di 250mila euro. L'intera piazza verrà ripavimentata (al centro sorge la statua dell'eroe dei due mondi, ndr), le aiuole saranno tutte quante risagomate, verrà installata una nuova fontana"
A fare di piazza Garibaldi una "piazza verde" saranno  - spiega sempre al giornale l'assessore Guidi  - le nuove piantumazioni: ne sono previste ben 29.
Nel progetto di riqualificazione della piazza rientra inoltre il restyling della storica pensilina realizzata dall'Agip e protetta dalla Soprintendenza


Proseguono i lavori per la rotonda sull'Aurelia e la nuova piazza Liberazione
L'assessore Marco Guidi e il dirigente Fernando Della Pina hanno presentato in Commissione Lavori pubblici  il progetto definitivo sulla riqualificazione di piazza Liberazione. Un progetto in parte modificato in corso d'opera con alcune novità: la prima rigiarda l'eliminazione di circa 30 posti auto, per far spazio a nuovo verde: alberature, siepi e anche un prato attorno alla fontana dei putti.Il progetto.
Il progetto di piazza Liberazione prevede una riqualificazione dell'area a partire dalla monumentale fontana dei putti fino alla rotatoria in via di realizzazione al posto del semaforo.  Spariranno i bidoni per la differenziata e verranno inseriti camminamenti per attraversare la piazza in completa sicurezza.
La viabilità intorno alla fontana cambia del tutto. Il monumento al centro di una zona verde. Verrà costruito anche un camminamento pedonale, pensato per abbattere ogni barriera architettonica, grazie al quale sarà possibile attraversare la piazza senza utilizzare il sottopassaggio. Alle spalle della fontana, lato monti, spariranno i bidoni della differenziata e verrà costruita un'isola ecologica a scomparsa mentre una seconda isola ecologica, speculare all'altra, sorgerà lato mare. I posti auto saranno di conseguenza ridotti. Ne rimarranno soltanto dieci lato monti e dieci lato mare.
La rotatoria tra l'Aurelia e viale Chiesa  avrà un raggio di 19 metri, due corsie, un'anima centrale fatta di siepi e una circonferenza sormontabile per agevolare le manovre degli automobilisti. L'illuminazione è prevista a raso con alcuni lampioni curvi sull'incrocio che sarà videocontrollato.
La riqualificazione della piazza toccherà anche il sottopassaggio con risorse per la pulizia e l'installazione di quattro telecamere interne.
L'intervento rientra nel piano di investimenti e nel piano triennale delle opere che complessivamente  vale 400mila euro di cui 188mila solo per piazza Liberazione.  I lavori, già iniziati, dovrebbero durare 120 giorni.
La sistemazione di piazza Liberazione con la rotatoria annessa prevede anche modifiche alla viabilità . Per l'assessore Guidi sarà necessario eliminare anche gli altri tre semafori che si trovano nelle vicinanze della piazza: il primo, andando in direzione Viareggio, davanti al liceo classico Rossi, il secondo, andando invece verso Carrara, su via La Salle e il terzo su via Croce.
E' già stato predisposto uno studio  sull'alleggerimento del traffico lungo l'Aurelia che prevede di creare un sistema di nuovi sensi unici per le strade circostanti.


Teatro Guglielmi: le ultime sullo stato di avanzamento dei lavori
Il sindaco Francesco Persiani con l'assessore ai Lavori pubblici Marco Guidi insieme al  prefetto Claudio Ventrice hanno svolto un  sopralluogo presso il teatro Guglielmi dove sono in corso i lavori di messa in sicurezza.
Terminato il primo lotto dei lavori che riguardava la parte impiantisticsono iniziati i i lavori di edilizia.
 Il progetto  - approvato dai soggetti interessati  - ha messo insieme le prescrizioni riguardanti la sicurezza dei vigili del fuoco, le indicazioni di tutela dell'edificio della Sovrintendenza che ancora deve dare un parere sull'ntervento che riguarda la buca dell'orchestra.
Da crono-programma i  cantieri non possono e non devono durare più di sei mesi. Si prevede quindi di terminarli entro la fine di settembre.
Per la riapertura però  bisognerà attendere il dissequestro da parte della Procura di Massa Carrara e il via libera  Commissione di pubblico spettacolo


Piano antenne: l’amministrazione  stringe i tempi per l’accordo con la società ’Iliad’ per la copertura della zona montana 
L’Amministrazione spinge per un accordo sulla copertura internet di alcuni paesi della montagna. Le zone fra Guadine, Gronda, Resceto, Renara, Casania e Redicesi non sono infatti ancora coperte dalla rete mobile .
La giunta Persiani ha intenzione di sottoscrivere un protocollo d’intesa con la compagnia Iliad che possa garantire un buon risultato. Lo spiega l'assessore alle Attività produttive Paolo Balloni che alla Nazione dichiara che l'amministrazione è vicina a portare in Consiglio il nuovo Piano delle antenne che regolamenta lo sviluppo della rete cellulare nel territorio . Prima però si vuol definire  un atto che dia tempi certi per la realizzazione di un'antenna che offra alla valle del Renara un servizio divenuto ormai  indispensabile .
Il protocollo con  Iliad dovrebbe consentire alla compagnia di sviluppare una propria rete in pianura, con 5 antenne, a patto di realizzarne una sesta al rifugio che si trova a Pian della Fioba, con cui coprire appunto la sottostante Valle del Renara.


Stadio Oliveti, non solo calcio: accordo Comune-Federciclismo per l'uso dell'anello
L'Amministrazione, tramite l’assessorato allo Sport di  Paolo Balloni, con delibera n.73 del 22 marzo ha disposto per l’anno in corso l’affidamento dell’anello attorno allo Stadio comunale di via Oliveti alla Federazione ciclistica italiana - Comitato provinciale di Massa Carrara.
Con la sottoscrizione di un’apposita convenzione e un contributo omnicomprensivo di 2mila euro il Comitato provinciale presieduto da Maria Pardini si occuperà della manutenzione ordinaria dell’anello ciclabile di via Oliveti e potrà utilizzare due locali posti all’interno dello stadio forniti di servizi igienici ed accesso esterno ed indipendente come deposito o spogliatoio a favore dei giovani ciclisti .
In più aggiunge l'assessore, nell’ottica di favorire le collaborazioni fra associazioni e promuovere l’uso di strutture sportive locali , l'Amministrazione ha facilitato l’accordo tra i gestori del Circuito minimoto di Montepepe e il Comitato provinciale ciclismo per l’uso condiviso di quell’impianto”


Edizione 2021 della gara ciclistica paralimpica "Due del mare"
La  gara ciclistica paralimpica  organizzata dalla Ciclio Abilia si è disputata domenica 11 aprile  sul Lungomare di Marina di Massa sponsorizzata da Evam per il terzo torneo Fonteviva valevole per il Campionato italiano assoluto su strada.
La manifestazione è stata presentata ufficialmente in videoconferenza stampa da palazzo civico dal sindaco Francesco Persiani, dal vicesindaco Andrea Cella, dall’assessore allo Sport Paolo Balloni insieme al presidente Evam Lorenzo Porzano collegati su piattaforma zoom con  la presidente della società organizzatrice Samanta Cavaldonati.
La Due giorni del mare -  riorganizzata secondo le normative anti-contagio e senza atleti stranieri - ha avuto in gara, nelle specialità Triciclo, Tandem ed Handbike, ben 220 su 230 atleti italiani di livello internazionale che si giocheranno punti e il probabile biglietto di partecipazione ai giochi olimpici di Tokio.
La competizione sul Lungomare di Marina di Massa, scelta e disputata diverse volte anche dal pluricampione olimpionico Alex Zanardi, è nata con l’intento di promuovere l’importanza della pratica sportiva tra le persone con disabilità che hanno bisogno di recuperare autostima e una qualità di vita compatibile con la loro condizione fisica ed è diventata un appuntamento fisso della Primavera sportiva ma anche turistico-ricettiva  massese.




ISTITUZIONALE  - AVVISI - MANITESTAZIONI D'INTERESSE

Consigli comunali e commissioni restano in videconferenza
Resta in vigore per tutta la durata dell'emergenza sanitaria il provvedimento del  presidente del Consiglio Stefano Benedetti  sulle misure di sicurezza e prevenzione adottate per ridurre il rischio contagio da Coronavirus. L'atto del Presidente fa perno sui decreti legge e le ordinanze ministeriali relative allo stato di emergenza sanitaria e alle misure per il contrasto alla diffusione del Covid-19
Le sedute di  Consiglio e le riunioni delle  Commissioni possono essere seguite in streaming al seguente indirizzo web: http://consigli.cloud/massa/Live.aspx
Sul sito del Comune è possibile consultare il calendario delle convocazioni del Consiglio con i relativi Ordini del giorno e le riunioni delle Commissioni


I consiglieri Cagetti e Cofrancesco entrano nel Gruppo Fi
Il consiglieri  Pier Giuseppe Cagetti e Antonio Cofrancesco,entrambi elettinella Lista Persiani Sindaco,  hanno aderito al gruppo consigliare di Forza Italia. Cofrancesco aveva già aderito al Misto continuando a professare l'appartenenza alla maggioranza. Alcune settimane prima di passare a Fi , dimettendosi dalla presidenza della Consulta sulla Disabilità , lamentò pubblicamente la mancanza d'attenzione dell'Amministrazione verso le sue istanze.
 Cagetti, ex dirigente nazionale del Partito Socialista,  parlando della sua "nuova casa" pone la questione dell'allargamento della maggioranza e spiega la scelta con la volontà di aiutare il sindaco in vista delle prossime amministrative.
«Prendiamo atto che il gruppo di Forza Italia in consiglio comunale si arricchisce di due componenti - commenta il gruppo consiliare Lista Civica Persiani Sindaco - ma constatiamo che la maggioranza è rimasta la stessa di prima. Quanto alle rivendicazioni di un maggior peso nell'amministrazione, siamo sicuri che ci saranno tempi e modi per condividere le soluzioni più adeguate a riconoscere a Forza Italia il ruolo che merita».


2 Aprile:  adesione al Blue day-Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo,
ll 2 aprile, in occasione del Blue day-Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo, nelle città e nei paesi del mondo aderenti alla campagna si tengono iniziative di informazione e sensibilizzazione della popolazione sulla sindrome dello spettro autistico e si illuminano di blu, il colore simbolo della giornata, palazzi, piazze e monumenti storici per richiamare l'attenzione sulla tematica.
In adesione alla campagna, per il 2 Aprile, l'Amministrazione comunale ha disposto di illuminare di blu la facciata della biblioteca civica Stefano Giampaoli come richiesto anche da associazioni presenti sul territorio che si occupano di promuovere iniziative per migliorare la qualità della vita delle persone colpite dalla sindrome.
Quest'anno inoltre, tramite gli assessorati al Sociale e Cultura-Istruzione di Amelia Zanti e Nadia Marnica il Comune promuove l'iniziativa del Museo Guadagnucci intitolata La bellezza del particolare dedicata al pubblico ricompreso nello spettro autistico che offre, a distanza e in presenza, un programma di visite aperto alle neurodiversità.


76° anniversario Liberazione di Massa: Consiglio comunale solenne in videoconferenza
Il Consiglio comunale convocato in sessione straordinaria aperta il giorno 10 aprile alle ore 10 ha celebrato il 76esimo anniversario della Liberazione di Massa dal regime nazi-fascista. 
A causa dell'emergenza sanitaria in corso la seduta si è tenuta  in videoconferenza ai sensi dell’art. 73 del D.L. n. 18/2020 e del decreto del Presidente n. 4/2020 e trasmessa in streaming al seguente indirizzo web: http://consigli.cloud/massa/Live.aspx
In programma, dopo l'apertura formale della seduta, l'esibizione della musicista Elena Cirillo nell'Inno di Mameli, quindi  il saluto del presidente del Consiglio Stefano Benedetti  del sindaco Francesco Persiani , del presidente della Provincia Gianni Lorenzetti.
Sono seguiti gli interventi degli onorevoli ospiti: la Sottosegretaria Deborah Bergamini e il Senatore Massimo Mallegni.
Il programma completo sul sito del Comune.


Videopresentazione variante n.4 al Ru relativa alla scheda normativa ARU.5.21 - Esselunga di viale Roma e contestuale piano attuativo"
Martedì 27 aprile  alle ore 17,30 in videoconferenza trasmessa sulla stessa piattaforma web utilizzata per i Consigli comunali si è tenuta la presentazione della variante n.4 al Regolamento urbanistico per consentire l'adeguamento del progetto di ampliamento del  supermercato  Esselunga di viale Roma.
Dopo l'introduzione del sindaco Francesco Persiani sono seguite le relazioni del dirigente comunale del settore Pianificazione territoriale Stefano Francesconi e del Responsabile del procedimento architetto Lorenzo Tonarelli .
La presentazione aveva l'obiettivo di inquadrare  la variante in adozione, a descriverne i principali contenuti e a spiegare i passaggi procedimentali e gli spazi partecipativi previsti dalla legge verso la sua definitiva approvazione.
Riportiamo di seguito alcune informazioni sul procedimento:
Nel dicembre scorso la Giunta ha  avviato l'iter per una Variante al Regolamento Urbanistico e contestuale approvazione del Piano attuativo che consenta l'adeguamento del progetto di ampliamento del supermercato Esselunga di viale Roma che era stato presentato nel 2015  da Villata Spa l'immobiliare del gruppo Caprotti. Condiviso gli obiettivi della Variante, con  deliberazione n. 294/2020 la Giunta ha dato mandato agli Uffici competenti di procedere alla verifica di assoggettabilità dell'atto alla Valutazione Ambientale Strategica ai sensi dell'art. 22, comma 3, della LRT n. 10/2010.
Sono pertanto iniziate le consultazioni sul progetto di Variante con la richiesta dei pareri ai soggetti competenti in materia ambientale (tra questi Regione Toscana, Provincia di Massa-Carrara, Asl, Comuni, Autorità Idrica, ARPAT).
Il vecchio progetto prevedeva l'estensione dell’Esselunga di viale Roma grazie all’acquisto di un terreno di proprietà comunale adiacente al supermercato. L’operazione comprendeva opere in perequazione a carico della società: la realizzazione di due rotatorie lungo il viale Roma (all’intersezione con le vie Romana e Marchetti) del valore complessivo di 300mila euro, la destinazione pubblica dei parcheggi a raso del supermercato a servizio del parco di Villa Rinchiostra e il versamento a titolo perequativo di un contributo di 1 milione e 100mila euro da destinare alla riqualificazione della storica villa e del suo parco.
Con il passare del tempo sono cambianti i piani di sviluppo della società e a dicembre 2020 Villalta presenta al Comune la richiesta per un nuovo progetto che prevede la riduzione dell'ampliamento edilizio a suo tempo previsto con conseguente minor gettito a favore di palazzo civico.
Il nuovo progetto riduce l’impatto ambientale sotto il profilo urbanistico e paesaggistico ma offre comunque garanzie per lo sviluppo, anche occupazionale, del punto vendita e per la riqualificazione dell'area interessata lungo viale Roma. I piani fuori terra previsti dal nuovo progetto si riducono a uno di massimo sette metri di altezza rispetto ai due piani di nove metri di altezza precedentemente previsti. L’ampliamento, inoltre, si svilupperà solo verso sud grazie all’acquisto del terreno adiacente, allontanando così le nuove volumetrie dal parco della Rinchiostra.
Si precisa inoltre che:

  • il procedimento di formazione di questa variante è  stabilito all'art. 32 della legge regionale 65/2014 . Prevede direttamente l’adozione, quindi un periodo di osservazioni poi la definitiva approvazione. Le forme e modalità di informazione e partecipazione dei cittadini previste dalla legge regionale per questo tipo di atti sono individuate dall'ente procedente( Comune n.d.r.) in ragione dell’entità e dei potenziali effetti delle previsioni oggetto di variante;
  • l’iter amministrativo per adottare questa Variante è di fatto partito con la preliminare verifica di assoggettabilità a VAS di cui è stata data comunicazione attraverso il sito istituzionale, il portale della trasparenza, la pagina del Garante ed i canali social del Comune;
  • l'Autorità competente, ai sensi della LR 10/2010, ha escluso detta Variante dalla procedura di VAS (determinazione dirigenziale n. 701 del 26/3/2021);
  • i documenti riguardanti il procedimento sono disponibili per la consultazione sul portale dell'Amministrazione trasparente sottosezione “Pianificazione e governo del territorio”:Variante RU n.4- Verifica assoggettabilità VAS - Esselunga Viale Roma"

i soggetti interessati potranno sempre rivolgersi alla Garante in ogni fase del procedimento  per chiarimenti e informazioni scrivendo una mail all’indirizzo:garante.informazione@comune.massa.ms;


PABE: videconferenza pubblica di presentazione della proposta d'adozione. Giovedì 6 maggio ore 17,30
Giovedì 6 maggio alle ore 17,30 in videoconferenza  - attraverso la stessa piattaforma utilizzata per la trasmissione in streaming dei Consigli comunali  - i referenti del Centro di geotecnologie dell’Università di Siena incaricati della redazione dei Piani attuativi dei bacini estrattivi relazioneranno in merito alla proposta di adozione dello strumento .
La videoconferenza introdotta dal sindaco Francesco Persiani  prevede  gli interventi dei dirigenti comunali della Pianificazione territoriale Stefano Francesconi e del Patrimonio Maurizio Tonarelli  sui  passaggi procedimentali e gli spazi partecipativi previsti dalla legge verso l'adozione  dei Pabe.
Seguirà la relazione di presentazione dei progettisti senesi sugli obiettivi e i principali contenuti dello strumento.
Riportiamo di seguito alcune informazioni di sintesi sullo stato attuale del procedimento tratte dalla relazione del geologo Vinicio Lorenzoni del gruppo di professionisti incaricati dell'elaborazione dei Pabe presentata ai consiglieri della Commissione Urbanistica e Ambiente il 14 aprile scorso.
La relazione di Lorenzoni  descrive alcune delle novità contenute nella proposta d'adozione dello strumento  rispetto alla prima versione del lavoro consegnato dai professori senesi al Comune circa un anno e mezzo fa.
Le novità riguardano soprattutto  le modifiche cartografiche apportate al quadro propositivo.
I bacini vengono suddivisi in due grandi aree quelle contigue al Parco delle Apuane e quelle prettamente industriali come il bacino Gioia-Rocchetta. Per quanto riguarda i bacini di Cerignano, Capraia, Madielle e Monte Cavallo le modifiche prendono atto della Ricognizione degli agri marmiferi approvata dal Consiglio comunale con delibera n. 49 del 25/2/2021 e delle nuove definizioni delle aree inserite nei bacini ora divise fra quelle dove è consentita l’escavazione, quelle di tutela e conservazione paesaggistica, quelle adibite ai servizi di supporto alle attività estrattive e quelle di riqualificazione paesaggistica dove, ad esempio, si trovano i ravaneti da rimuovere.
All’interno delle aree estrattive sono inoltre individuate delle aree di ricerca o di “prospezione’ dove non sarà possibile l’escavazione per i prossimi 10 anni ma, appunto, effettuare solo attività di ricerca. Questa - è stato precisato in Commissione - è una scelta di tutela voluta dall’Amministrazione comunale in quanto la legge regionale consentirebbe l’escavazione.
Nella proposta di adozione resta immutata la previsione di riattivare sette cave: Focolaccia; Carpano di Sotto; Mucchietto; Puntello Borre; Cresta degli Amari; Rocchetta-Saineto; Capriolo. Immutati anche i volumi estrattivi previsti nei dieci anni di validità dei Pabe che restano complessivamente  3milioni e 335mila metri cubi, circa 9 milioni di tonnellate, mentre il Piano regionale cave concede al Comune la possibilità di estrarre 4,5 milioni di metri cubi fino al 2038. Resta anche la previsione di ancorare l’autorizzazione all'escavazione che rilascia il Comune a premialità contenute nei singoli Pabe.
In ragione delle modifiche cartografiche introdotte cambia il percorso-programma per l’adozione dei Piani attuativi dei bacini estrattivi.
Il lavoro viene suddiviso in due tronconi e verrà portato all’attenzione del Consiglio con due delibere distinte che riguardano rispettivamente le aree contigue al Parco e quelle industriali.
A partire dall’adozione e per tutte le fasi procedurali che seguiranno fino alle delibere di approvazione finali i procedimenti amministrativi  saranno così altrettanto distinti.


Bando Contributi smaltimento Amianto
L’Amministrazione, tramite l’assessorato all’Ambiente di  Paolo Balloni ha pubblicato il bando per l'assegnazione di contributi a fondo perduto a favore di privati per interventi di bonifica dell'amianto.
Il contributo è erogabile per bonifiche dall’amianto eseguite nel corso dell'anno su manufatti ed edifici adibiti ad uso residenziale, produttivo, commerciale, ed agricolo ubicati nel territorio comunale. Le domande devono pervenire entro l’anno.
Diversamente dagli altri anni le istanze saranno valutate mensilmente in modo tale da ristorare prontamente gli aventi dititto. L’Amministrazione  ha inoltre previsto un  incremento di circa il 25% degli importi dell’anno passato
" Non escludiamo   - ha aggiunto l'assessore Balloni - di reintegrare il capitolo entro l'anno. Le novità introdotte nell'erogazione del contributo ci permettono  infatti di monitorare le reali esigenze della cittadinanza, di liquidare l'incentivo via via che riceviamo le richieste ed eventualmente di intervenire per incrementare il fondo anno a disposizione
Gli interventi ammessi a finanziamento saranno pubblicati all’Albo e sul sito del Comune e l’esito della richiesta comunicata direttamente ai richiedenti.L’erogazione del contributo avverrà in un’unica soluzione entro 45 giorni dalla data di approvazione della graduatoria mensile.
Maggiori informazioni sul sito del Comune


Nominato Commissario casa Ascoli
Alessandro Pezzoli, 46 anni, dottore in Giurisprudenza ed esperienza specifica in attività di ristrutturazione,  rimodulazione dei debiti, riorganizzazione e stesura di piani di risanamento aziendali, è  il neo commissario di Casa Ascoli.
Lo ha nominato il sindaco Francesco Persiani con decreto firmato il 13 aprile 2021.
Il Presidente di Casa Ascoli ed un componente del Consiglio di amministrazione avevano rassegnato le proprie dimissioni motivate da esigenze personali e dalle sopravvenute difficoltà nella gestione dell’azienda. L’Amministrazione ha deciso di non procedere alla surroga dei dimissionari e di avvalersi di un commissario, opzione prevista dalle legge regionale in materia.
Con l’atto di incarico del Commissario cessano le funzioni del Cda.
Il dottor Pezzoli, nato a Bologna, è  residente a Sassuolo ma opera da anni  in Toscana. E' stato ritenuto il candidato più idoneo, con le necessarie competenze e  la giusta motivazione per gestire questa delicata fase di Casa G. Ascoli per le sue specifiche competenze professionali e manageriali.
Tra i vari ruoli ricoperti dopo la laurea a pieni voti presso l'Università di Bologna vi è anche quello di restructuring manager di diverse società e diamministratore di  start up operanti in campi differenti.
L’incarico del Commissario Pezzoli avrà durata di 90 giorni così come previsto dall’art. 14, comma 5, della l.r. n. 43/2004, salva la possibilità di proroga.


L'Ambito turistico Riviera Apuana lancia un concorso di idee per la creazione del marchio
L'Ambito Turistico Riviera Apuana, su proposta degli assessori di riferimento, Federica Forti per Carrara, Eleonora Petracci per Montignoso ed Andrea Cella per Massa, ha deciso di bandire un concorso di idee per individuare una grafica identificativa che rappresenti l'unicità turistica di un territorio composto dai tre comuni della costa più a Nord della Toscana, bagnati dal mar Tirreno e con le "spalle coperte" dal patrimonio naturalistico e produttivo delle Alpi Apuane.
Il logo identificativo potrà contenere anche un simbolo o un immagine, per diventare così un vero e proprio marchio da utilizzare per qualificare e riconoscere tutte le attività e i programmi di promozione turistica che saranno messi in campo dall'Ambito nell'immediato futuro.
Gli assessori Forti, Petracci e Cella hanno condiviso l'idea di allargare il più possibile la partecipazione per individuare un simbolo che sia originale, suggestivo e in grado di valorizzare gli elementi che contraddistinguono turisticamente il territorio.
Chi partecipa si impegna a proporre un bozzetto originale cui deve allegare una breve relazione esplicativa sulle scelte alla base del lavoro presentato.
Le proposte pervenute saranno valutate dall'Ambito e quella vincitrice sarà premiata con un riconoscimento in denaro del valore di duemila euro.
Per partecipare c'è tempo fino alle ore 12,45 del 7 maggio.
Maggiori informazioni sul sito del Comune


Avviso per proposte di collaborazione per il campo sportivo di via Casola. Scadenza 7 maggio 2021 ore 12
Emesso un avviso pubblico finalizzato a promuovere la fruizione del campo sportivo di Via Casola affidandone la gestione ai "cittadini attivi" ossia quei soggetti, singoli o associati, intenzionati a prendersi cura di un bene pubblico.
In questo caso i "cittadini attivi" saranno chiamati a gestire, valorizzare e promuovere l'impianto sportivo occupandosi della manutenzione ordinaria e dei servizi di apertura, custodia e accoglienza. Restano invece a carico del Comune gli interventi di manutenzione straordinaria, le spese relative alle utenze ed eventuali altri oneri. Le proposte di collaborazione saranno esaminate da una Commissione che le giudicherà valutando il profilo qualitativo e quello maggiormente rispondente alle finalità espresse dall'Amministrazione.